Torino, chirurghi le ricostruiscono l’esofago: bimba di 3 anni mangia per la prima volta da sola

Spina bifida San Raffaele di Milano

Per la prima volta a 3 anni, una bambina nata con una grave malformazione congenita, ha potuto mangiare da sola. Lo straordinario risultato è stato raggiunto grazie a un intervento chirurgico eseguito presso l’ospedale infantile Regina Margherita di Torino.

Mangia per la prima volta da sola grazie alla ricostruzione dell’esofago

La bambina, grazie all’innovativa operazione, è riuscita per la prima vola a mangiare da sola senza alcun presidio artificiale. La bimba a causa dell’Atresia di tipo I, è nata senza un tratto dell’esofago, per cui poteva alimentarsi solo tramite un sondino introdotto nello stomaco.

In seguito però si è dovuto ricorrere alla nutrizione per via parenterale, ovvero tramite una cannula contenente tutte le sostanze nutritive, inserita in una grossa vena. La bimba, operata la prima volta a Milano, ha riportato una stenosi esofagea, ovvero un restringimento di natura cicatriziale che non è stato possibile risolvere.

Circa un mese e mezzo fa, per permettere alla bambina di alimentarsi per bocca come qualsiasi altro bambino, presso la Chirurgia pediatrica del Regina Margherita, è stata sottoposta a un intervento chirurgico di riscostruzione dell’esofago.

In casi simili la sostituzione dell’esofago avviene con una parte dello stomaco o un tratto dell’intestino. In questo caso invece i chirurghi hanno asportato del tutto il tratto cicatriziale e hanno ricostruito l’esofago prelevando esclusivamente tessuto esofageo. Stando a quanto si apprende, il decorso postoperatorio, presso il reparto di degenza ad Alta Intensità della Chirurgia pediatrica, è durato oltre un mese.

La bambina è seguita da una famiglia affidataria perché quella naturale si è dovuta trasferire in Francia per seguire un’altra figlia ammalata. Grazie a questo intervento la piccola potrà tornare ad una vita normale.