Mogol sta bene: Ecco la rettifica e le sue vere condizioni di salute

Con la presente andiamo a smentire una notizia che abbiamo pubblicato su queste pagine in data 6 gennaio. Purtroppo, per via di fonti poco affidabili, abbiamo riportato una notizia fallace circa il noto paroliere Mogol. Pertanto, è nostro dovere pubblicare la lettera che lo staff di Mogol ha inviato alla redazione per specificare l’inesattezza di quanto raccontato e pubblicato.

Nell’articolo si legge che il paroliere ha una malattia, ma la realtà è diversa. Non ha mai raccontato a La mia Passione niente di nefasto circa la sua salute. Ecco quanto si legge nel documento pervenuto in redazione:

Le uniche informazioni riguardanti lo stato di salute del Signor Rapetti Mogol sono state da
quest’ultimo rese spontaneamente nell’ambito della trasmissione “TG2000” andata in onda sulla rete televisiva “TV2000” nel novembre 2018 e diffusa, successivamente, anche via web (https://www.youtube.com/watch?v=LPGFSL4Nmv4), ove lo stesso afferma semplicemente “ho sentito che c’erano questi sei medici chirurghi che dicevano ‘purtroppo non possiamo farla la coronarografia perché gli stent non bastano, è troppo diffusa la malattia’”.

La fonte in questione ha estrapolato le parole dell’artista dal contesto, pertanto ci ha spinto ad intendere cosa diversa da quella vera. Alleghiamo quindi la seguente rettifica, scusandoci con Mogol per aver erroneamente, ma involontariamente, fornito informazioni sul suo stato di salute:

“Il Maestro Mogol sta bene. La presente per precisare che erroneamente l’articolo pubblicato lo scorso 6 gennaio 2019 dalla presente testata diffondeva la falsa notizia secondo cui il Maestro Mogol sarebbe stato affetto da una malattia irreversibile, a seguito di una dichiarazione resa dal celebre autore su TV2000.

La dichiarazione del Maestro Mogol si riferiva ad un precedente intervento cardiaco poi risoltosi al meglio. Sul punto si riporta la dichiarazione del Primario dottor Massetti del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma: “Come medico curante e cardiochirurgo che ha operato Giulio Mogol, posso testimoniare che la malattia di cui è affetto e molto frequente nella popolazione adulta sia maschile che femminile. Questa  può causare l’ostruzione delle arterie in certi distretti dell’organismo e quindi delle arterie che nutrono il cuore (arterie coronarie). Giulio Mogol aveva sviluppato i sintomi di una progressiva insufficienza coronarica, ma una diagnosi precoce ha permesso di pianificare una cura adeguata senza che la malattia arrecasse dei danni al cuore stesso.

Dopo l’intervento terapeutico di rivascolarizzazione coronarica, Giulio Mogol ha avuto un recupero sorprendentemente rapido senza alcuna conseguenza al cuore né al suo organismo. Questo gli ha permesso di riprendere i suoi impegni professionali dopo poche settimane senza alcuna limitazione funzionale. A qualche mese di distanza, le condizioni di salute di Mogol sono eccellenti e i controlli cardiologici mostrano l’assenza di segni e sintomi riferibili ad una ripresa della malattia”;

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!