Paolo Bonolis, ad Avanti un altro in scena un siparietto a luci rosse: gemiti in studio

Avanti un altro

Siparietto divertente nel game show di Canale 5

Questa sera su Canale 5 è andata in onda una nuova puntata di Avanti un altro!, il popolare game show condotto da Paolo Bonolis con la partecipazione straordinaria di Luca Laurenti. Quest’ultimo, alcuni giorni fa è stato protagonista di un siparietto con il Bonus. Il ragazzo, infatti, ha preso in giro il Maestro davanti a tutto il pubblico. A quel punto è intervenuto Bonolis a difesa dell’amico dando una schiaffo allo svedese.

Avanti un altro: il siparietto tra Paolo Bonolis e due del pubblico

Nella giornata, odierna, invece, c’è stata una vera e propria gag a luci rosse ad Avanti un Altro!. Protagonisti della scenetta piuttosto piccante Paolo Bonolis e e due persone prese dal pubblico.

Il conduttore romano li ha chiamati in merito ad una serie di domande sul fil ’50 sfumature di grigio’. Come tutti ben sanno questa pellicola ha delle scene abbastanza spinte, quindi in studio, si è cercato di rifare alcune parti. Come era previsto le domande da Bonolis con il supporto dei due aiutanti si sono trasformati in una serie di doppisensi. Il risultato? Una serie di risate da parte del pubblico, del concorrente Riccardo chiamato a rispondere e soprattutto da coloro che lo hanno aiutato.

Paolo Bonolis: ecco quanto guadagna il conduttore romano

Dallo scorso lunedì alle 18:50 su Canale 5 è tornato Avanti un altro!, il game show con al timone Paolo Bonolis che quest’anno sfiderà il collega Flavio Insinna con L’Eredità. Ma quanto guadagna il marito di Sonia Bruganelli? E’ questo l’interrogativo che spesso i telespettatori si pongono.

Secondo indiscrezioni recenti, infatti, per ogni puntata del gioco del preserale di Canale 5, Paolo Bonolis percepirebbe circa 40 mila euro (per circa 150 episodi, si vola a 6 milioni di euro). A questa cifra viene sommata ai compensi di altri suoi programmi televisivi, ad esempio Scherzi a parte, gli avrebbe fatto guadagnare nell’anno precedente 9 milioni di euro.