La Dottoressa Giò anticipazioni seconda puntata, Giorgia distrutta?

La Dottoressa Giò anticipazioni seconda puntata, Giorgia distrutta?
La Dottoressa Giò anticipazioni seconda puntata, Giorgia distrutta?

A circa 20 anni di distanza, torna in tv La Dottoressa Giò. Ad interpretare la protagonista di questa fiction è, ancora una volta, la bravissima Barbara d’Urso. Dopo la messa in onda del primo appuntamento, la serie proseguirà con la seconda puntata trasmessa su Canale 5 la prossima domenica 20 gennaio. Anche stavolta non mancheranno colpi di scena, la nostra protagonista si ritroverà in seri guai!

Riassunto prima puntata de La Dottoressa Giò

La terza stagione de La Dottoressa Giò riparte due anni dopo la seconda. Giorgia Basile è tornata in corsia pronta a riscattare il suo nome. Nella prima puntata ha dovuto fare i conti con il rapimento di una sua paziente e l’apertura di un centro anti-violenza.

La protagonista ha dovuto fronteggiare l’ostilità dei suoi colleghi, in particolar maniera del professor Monti. Grazie al supporto di Sandra, amica fidata della dottoressa Giò, è riuscita a non mollare la presa e a proseguire con il suo sogno.

Anticipazioni seconda puntata La dottoressa Giò: una pericolosa patologia

Le anticipazioni de La dottoressa Giò della seconda puntata annunciano molta suspense. La Basile sarà alle prese con un nuovo caso. Dovrà curare una pericolosa patologia che travolgerà una sua paziente. Inoltre, Giorgia resterà vittima di Torre che architetterà un malvagio piano ai suoi danni. Cercherà di ostacolare l’apertura del centro anti-violenza e proverà a distruggere la reputazione della Basile. Ci riuscirà?

Ecco dove rivedere la prima puntata de La Dottoressa Giò

All’interno del portale gratuito MediasetPlay si potrà riguardare in replica la prima puntata. Basterà registrarsi e cliccare sul tasto ‘Play’. Inoltre, scaricando l’App sui cellulari o tablet, sarà possibile rivedere la puntata anche in coda all’ufficio postale o su un mezzo di trasporto. Basterà solamente disporre di una buona connessione internet.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!