Barbara D’Urso brutto incidente, via un pezzo di gamba

Barbara D'Urso

Barbara D’Urso è stata ospitata a Verissimo nel salotto di Silvia Toffanin ed ha raccontato la dinamica di un brutto incidente avuto sul set de “La Dottoressa Giò”. Ecco cosa le è successo alla gamba.

Brutto incidente per Barbara D’Urso mentre faceva training per “La Dottoressa Giò”

La famosa conduttrice Mediaset è tornata in televisione dopo la lunga pausa natalizia. Ieri sera, domenica 13 gennaio, è stata trasmessa la prima puntata della fiction evento incentrata sulle avventure di Giorgia Basile, rinomata ginecologa di un ospedale romano. In occasione del lancio della serie, la D’Urso ha spiegato dei particolari inediti in merito ad un brutto incidente avuto mentre faceva training.

Mentre era intenta a barcamenarsi tra un parto ed un altro, un attore l’ha involontariamente investita con un carrello della mensa. La protagonista della fiction ha detto: “mi ha portato via un pezzo di gamba“. La donna ha confessato di essersi molto spaventata e di essere andata subito all’ospedale. I medici le hanno curato la ferita ma, tutt’ora, mostra purtroppo i segni della profonda cicatrice.

Ecco cosa è costretta a fare Barbara D’Urso in seguito al brutto incidente alla gamba

Barbara D’urso ha rivelato che, dopo il brutto incidente alla gamba avuto mentre faceva training per la serie de “La Dottoressa Giò”, adesso è costretta a coprire la cicatrice con del trucco. Ma non è affatto finita qua. La donna, infatti, si è resa protagonista anche di un altro spiacevole inconveniente.

Durante una scena girata con Christopher Lambert, quest’ultimo non ha saputo dosare bene la sua forza e le ha dato un pugno nel petto abbastanza significativo. La conduttrice ha sentito uno strano rumore interno che l’ha allarmata notevolmente. Per questo motivo, si è recata immediatamente in ospedale per sottoporsi a tutti gli accertamenti del caso.

Insomma, tornare a girare la fiction evento La Dottoressa Giò è costato alla presentatrice molto di più di quanto si aspettasse.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!