Ken Umano: l’ultima disavventura lo riporta sotto i ferri

Ken Umano

Essere il Ken Umano ha il suo prezzo. E pure bello grosso. Già reduce da un arresto a Berlino, poiché il suo aspetto non coincideva con la foto sul passaporto, Rodrigo Alves finisce nuovamente nei guai. Come racconta il 35enne al DailyMail il suo naso provoca continui disagi in aeroporto. Le macchine di scansione del passaporto iniziano a non riconoscerlo.

Ken Umano: una vita sotto i ferri

Chiamato in Italia da Barbara D’Urso nei suoi salotti, Ken Umano fa sempre notizia. Nel bene e nel male. Per alcuni un visionario, disposto a tutto pur di raggiungere la perfezione, per altri un caso umano, che ha abbondantemente superato la soglia della normalità. Indipendentemente dall’opinione, si può dire tutto tranne che sia uno sprovveduto.

A suon di iniziative curiose (per usare un eufemismo…), trova puntualmente il modo di scatenare una reazione nel telespettatore. C’è da scommettere però che le recenti disavventure esulino da precise operazione di marketing. Per evitare ulteriori problemi con le Forze dell’Ordine si è sottoposto a un intervento in Iran. Queste le dichiarazioni di Ken Umano al Daily Mail:

“E’ il più importante intervento della mia vita! Resterò a riposo tre giorni dopo che mi rifaranno il naso usando la cartilagine delle costole. Potrei dover cambiare di nuovo il mio passaporto perché il sistema di riconoscimento facciale non mi riconoscerà più come in passato”

Attesa febbrile per Ken Umano

Andato come previsto l’intervento, Ken Umano si prepara a lanciare il suo nuova singolo musicale. Con una chiara destinazione: la partecipazione al prossimo Eurovision Song Contest per San Marino. A proposito, il sito escbubble.com ha riportato una intervista del Ken Umano. Sul sito si legge che, malgrado la Radio Televisione di Stato sammarraniese non abbia ancora decretato il nome, Rodrigo Alves scalpiti. Il suo post su Instagram recita:

“Con il duro lavoro, il rispetto per ciascuno e l’amore, è possibile realizzare i propri sogni”

Appuntamento al 21 gennaio per scoprire se questo suo sogno si trasformerà in realtà.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!