Eleonora Daniele rompe il silenzio: ‘Vorrei un figlio ma non…

Eleonora Daniele

La conduttrice di Storie Italiane si è raccontata in una intima intervista rivelando il suo desiderio di maternità nato proprio dopo la morte del fratello disabile

La conduttrice di Storie italiane, Eleonora Daniele in una intervista rilasciata a Libero Quotidiano ha raccontato del suo ultimo progetto un romanzo nella quale ovviamente racconta e parla di un tema a lei molto caro, la disabilità. Ricordiamo, infatti, che la conduttrice ha vissuto per anni con il fratello disabile, purtroppo venuto a mancare qualche anno fa.

Eleonora Daniele, il romanzo e la volontà di diventare mamma

Eleonora Daniele in un’intervista ha raccontato del suo ultimo progetto, un romanzo molto intimo nella quale racconta della disabilità, di come spesso le famiglie che hanno disabili in casa si ritrovino da soli, senza assistenza. La conduttrice ammette che non è stato facile per lei rivivere il dolore scrivendone:

«Sì, è molto complesso per me ma ho bisogno di condividere. Scrivere è terapeutico, aiuta a buttare fuori quello che non hai ancora superato. Tante mamme o sorelle potranno ritrovarsi in questo libro, un romanzo dove però ci sarà tutta me stessa. Penso che l’ autismo abbia talmente tante sfumature e complessità che il rischio è raccontarlo in superficie, come certi film tipo Rain man. La disabilità ti fa crescere, aumenta la tua forza, la tua spiritualità».

E’ proprio questo immenso dolore che poi le ha fatto crescere dentro il bisogno di avere un figlio, per dare il suo amore.

La voglia di diventare mamma

Eleonora, infatti già un paio di anni fa, ha rivelato di questa esigenza:

Perché con il lavoro costruisci, costruisci, costruisci, ma a un certo punto ti accorgi .che c’è un vuoto

Il desiderio di maternità può sorfgere così all’improvviso senza che scaturisca da nulla. E’ un’esigenza non solo biologica ma anche sentimentale. La conduttrice raccontò, infatti:

«D’altronde, non si può negare che per una donna la maternità sia importantissima, anzi è proprio fondamentale. E lo dice una persona che veramente non ha mai avuto questo istinto. Ma ci sono cose che a un certo punto scattano dentro di te e devi assecondarle. Infatti avrei proprio intenzione di farlo. Perché oggi la realizzazione di un nucleo familiare per me è al primo posto. Un tempo ci avrei messo il lavoro. Ora no. Per cui se finora ho rimandato, il 2017 può essere l’anno giusto. Non ho più intenzione di frenarmi…», ha chiosato la bionda.

Nella intervista a Libero ha ribadito ancora una volta la volontà di mettere in cantiere un figlio anche se per una donna impegnata come lei non dev’essere per niente facile. La carriera spesso sottrae tempo. Noi non possiamo fare altro che augurarle di realizzare il suo sogno.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!