Le diete del 2019: ecco la migliore che sta spopolando sul web

Dieta mediteranea salute

The winner is

In questi giorni, sta spopolando sul web, la caccia alla dieta migliore per perdere i chili di troppo. Quali sono le migliori diete da seguire nel 2019? Secondo una classifica stilata da News and World Report non ci sono dubbi: la numero uno è la dieta Mediterranea.

Dopo un’analisi su 41 tipi di diete, il regime alimentare tipico del nostro paese risulta la migliore per la sua salubrità e per gli effetti, al di là del mantenimento del peso, contro le malattie cardiovascolari. Lo studio ha portato alla compilazione di classifiche specifiche, dedicate a diverse categorie di diete, compresa quella migliore per la perdita del peso.

I punti fondamentali

Secondo la rivista americana News and World Report, sta spopolando sul web, la nostra dieta mediterranea. Essa risulta essere la più efficace di tutte: è facile da seguire, salutare e diversificata.

Infatti gli alimenti cardine, che non devono mai mancare, sono frutta e verdura, limitando (ma non eliminando) i carboidrati e riducendo il consumo di carne (specialmente quella rossa), di latticini, alcolici (sì a un bicchiere di vino al giorno), grassi saturi e zuccheri. Prediligere il pesce, i legumi e l’olio extra vergine di oliva come condimento.

Non dimenticare la frutta secca con guscio, ottima fonte di omega 3 (ideale tre pezzi al giorno).

I grandi benefici

La dieta mediterranea, in questi giorni, sta spopolando sul web. Secondo la graduatoria, sono numerosi i benefici per la salute, in primis la capacità di ridurre i rischi di infarto, ictus, diabete e colesterolo. La dieta mediterranea infatti primeggia in diverse classifiche del report: risulta la migliore dieta per il cuore, per il diabete, la più facile da seguire, la più salutista in assoluto e la più adatta anche ai vegetariani.

La mediterranea ha anche effetti positivi sula demenza, la perdita di memoria, la depressione e il cancro al seno”, come dimostrato dagli studi positivi pubblicati in letteratura. Non è un caso che nel 2010 la dieta mediterranea è stata riconosciuta dall’UNESCO come bene protetto per la sua capacità di ridurre l’incidenza di malattie tipiche della società del benessere.