Gabriele Cirilli scoppia a piangere in diretta: ecco cosa è successo al comico

Gabriele Cirilli è scoppiato a piangere a Vieni da me. Il motivo? Il comico ha da poco subito un grave lutto. Ecco cosa gli è successo

Caterina Balivo ospita il comico Gabriele Cirilli e col gioco della cassettiera gli provoca una reazione molto forte e non poteva essere altrimenti. Gabriele è l’ospite nella puntata di oggi di Vieni da Me. Nella cassettiera emerge un animo e un passato davvero molto particolari: Gabriele Cirilli non può non parlare delle due donne della sua vita.

Gabriele Cirilli, il lutto e le lacrime

Il teatro è la grande passione di Gabriele Cirilli che a sette anni interpretò Pinocchio in uno spettacolo. E così che ne parla alla conduttrice Vieni da me:

“Ricordo che il costume me lo cucì mia madre che era una madre eccezionale”.

Non potevano mancare alcuni aneddoti commoventi della sua vita:

“Lei mi accompagnava ovunque per incoraggiarmi a fare questo lavoro. Perché vedeva un talento in me particolare.’

La sua mamma è venuta a mancare pochi mesi fa e ha lasciato un vuoto non solo nella sua vita, ma anche in quella di molte persona alle qualche ha fatto molto bene:

Mia madre ha fatto del bene a tutti, ha fatto parte della croce rossa. Per farvi rendere conto di quanto si prodigava per glia altri, quando non stava molto bene chiese al dottore se poteva uscire a fare la spesa perché in quei giorni c’era il banco alimentari per i meno fortunati e voleva contribuire”.

Cirilli, il coraggio di preservare la sua strada

Il coraggio di andare avanti nella sua carriera, lo deve proprio alle due donne della sua vita. Infatti, Gabriele Cirilli racconta che è proprio sua madre che lo incoraggiava e faceva il tifo per lui sempre e comunque:

“Quando andammo alla scuola di Proietti lei ci credeva tantissimo, caricò la macchina con gli strumenti e mi truccò. Mi accompagnava tutte le sere a fare le serate nei locali. Lei faceva un gran tifo per me. Mentre mio padre invece era un po’ più pratico era quello che mi diceva di studiare”.

Il primo incontro con la moglie Maria che allora aveva 14 anni, e rivela:

“Da quel giorno sono passati 37 anni ma ricordo il momento del nostro primo incontro come se fosse ieri. Se proietti mia ha cambiato la vita facendomi recitare, Maria mia moglie me l’ha proprio salvata”.

A lei ha sempre dimostrato grande gratitudine:

“Perché ci fu un periodo in cui non lavoravo più stavo sempre a casa in vestaglia e mia moglie andava a lavorare. Poi un giorno mi chiamarono per un provino per una pubblicità, mi presero e da lì è ripartito tutto”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Susy Caruso: