Paola Perego: “Non mi importa di Barbara D’Urso. Frizzi? Un’incompreso”

Paola Perego
Paola Perego

A 52 anni Paola Perego ha ormai raggiunto la piena maturità. Non necessita più di conferme continue. Se qualcuna la critica, pazienza. Perché come dice lei “con l’età sei sempre più te stessa e non te ne frega più niente di piacere a tutti”. E comunque ritiene “di essere una bella persona”.

In un’intervista per Vanity Fair ammette di sentirsi nuovamente giovane. Il segreto? La nascita del nipotino Pietro, che, ormai, “riconosce la mia voce quando arrivo e mi sorride”. Ma anche per le soddisfazioni pubbliche, con Superbrain.

Paola Perego: Superbrain, partenza col botto

La prima sfida col Milionario si è chiusa in trionfo (13.8% di share), peraltro senza scadere nel cattivo gusto. Da una televisione a forti tinte “trash” Paola Perego prende le distanze. E ne va orgogliosa.

“Dipende sempre da come tratti le persone. Se vuoi ridicolizzare una persona in tv ci metti un attimo e noi non lo facciamo”

Palpabile la soddisfazione, “anche perché tutte le televisioni che normalmente sono spente insieme hanno fatto il 18%”. Alla concorrenza, ovviamente, guarda, ma non in misura eccessiva:

“Noi abbiamo fatto il nostro, il venerdì sera è una serata ricca, quindi è normale che i numeri non siano altissimi, ma abbiamo vinto e direi che è un grandissimo risultato”

Sulla concorrenza interna con “The Good Doctor”, Paola Perego non intende badarci troppo. Ma una punta di dispiacere emerge.

“Quello che manca in Rai è la sinergia fra le reti, è come se fossero tre società a sé stanti ed è un peccato perché questo rafforzerebbe molto l’azienda. Ci sta che a Mediaset mettano cose forti contro di noi, ma non la Rai. Non credo che ci sia malafede, è l’organizzazione che è diversa”

Non appena il neo-direttore di Carlo Freccero ha annunciato che vuole riportare “La Talpa” ci si è immaginata subito Paola Perego alla conduzione. La diretta interessata lancia un appello:

“Aspetto che mi chiami”

Senza mezze verità, ammette che ne soffrirebbe “moltissimo” vedere qualcun altro alla guida.

“È una mia creatura, farei proprio fatica”

Ultimamente, Carlo Freccero ha riportato Simona Ventura sui palinsesto Rai:

“Un valore aggiunto”

Sulla scelta di affidarle The Voice, Paola Perego si lancia in previsioni:

“Lo rivisiterà. Così com’è avrebbe uno spazio troppo limitato e sarebbe un peccato”

Sognando in grande, vorrebbe chiacchierare con Oprah Winfrey.

“È una donna che vorrei tanto conoscere nel privato, anche perché mi dà l’idea di essere molto sola”

Oprah Winfrey che, guarda caso, è l’unico personaggio che Barbara D’Urso segue. Ma Paola Perego fa l’indifferente:

“No [non lo sapevo] perché non seguo Barbara D’Urso. Diciamo che Oprah è proprio un altro pianeta rispetto a noi”

In prossimità di Sanremo, imperano già le prime polemiche. A venire messo sulla brace Claudio Baglioni:

“Mi è sembrato un po’ eccessivo, io sono per la libertà di espressione”

Paola Perego: rammarico per Fabrizio Frizzi

Chi non lo potrà mai condurre il Festival è Fabrizio Frizzi, a cui Paola Perego era molto legata:

“Fabrizio era una persona molto educata e l’educazione in questo ambiente non paga, perché rischi di essere dato per scontato. Certo che Fabrizio avrebbe potuto presentare un Sanremo. Secondo me se lo avessero celebrato un minuto anche quando era in vita, gli avrebbe fatto piacere”

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!