Quanto guadagna Barbara D’Urso? Risultati spiazzanti

Barbara d'Urso
Barbara d'Urso: Con il cuore

Barbara D’Urso è una tra le conduttrici più attive del mondo dello spettacolo. Conduce, attualmente numerosi programmi su Canale 5, “Pomeriggio 5“, in onda dal lunedì al venerdì, “Domenica Live“, in onda la domenica, è protagonista de “La Dottoressa Giò“, in onda la domenica sera e, inoltre, condurrà la prossima edizione del Grande Fratello, nella versione non VIP, e un nuovo programma trasmesso tra qualche mese.

La sua vita è un turbinio di impegni, pertanto, molto spesso ci si chiede: quanto guadagna Barbara D’Urso? Cerchiamo di scoprirlo insieme.

Svelato quanto guadagna, approssimativamente, Barbara D’Urso con i suoi programmi

Conoscere con esattezza la natura dei guadagni di Barbara D’Urso è, naturalmente, una cosa molto difficile da realizzare. Così come è altrettanto difficile scoprire a quanto ammonta il suo capitale messo da parte negli anni. Tuttavia, prendendo in considerazioni alcuni risultati svelati tempo fa, è possibile effettuare un calcolo approssimativo di quanto guadagna Barbara D’Urso.

Precisamente nel 2015, la D’Urso rilasciò un’intervista al programma radiofonico “La Zanzara” in cui svelò di guadagnare circa 500 mila euro all’anno. La cifra, nonostante tutto, non sembra essere esorbitante, considerando i numerosi impegni lavorativi e, soprattutto, in merito agli stipendi di altri conduttori.

Gli aggiornamenti sui guadagni di Barbara D’Urso: 8000 euro a puntata pomeridiana

Tuttavia, tale cifra sembra essere alquanto lontana rispetto a quanto la conduttrice potrebbe guadagnare attualmente. Le analisi più probabili, infatti, rivelano che la D’Urso potrebbe guadagnare una cifra che si aggira attorno agli 8000 euro a puntata, solo per quanto riguarda le apparizioni nei talk pomeridiani.

Tenendo in considerazione che spesso si trova a condurre anche programmi in prima serata, come ad esempio il Grande Fratello ed altri, possiamo certamente affermare che la D’Urso non se la passa affatto male.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!