Chris Brown di nuovo nei guai: arrestato per stupro

Chris Brown

Il rapper Chris Brown è stato arrestato a Parigi con l’accusa di aver stuprato una donna. Passato già alle cronache per l’agitata storia insieme alla popstar Rihanna, il musicista statunitense finisce, ancora una volta, nei guai.

Chris Brown accusato di stupro: l’arresto nelle scorse ore

La violenza sarebbe stata perpetrata in una camera d’albergo della capitale transalpina lo scorso 15 gennaio. Attualmente, Chris Brown è detenuto con un suo amico e il bodyguard. L’arresto è avvenuto tra ieri e oggi.

Mentre scriviamo questo articolo rimane ancora in custodia, in modo da permettere alle autorità locali di fare luce sull’accaduto. Secondo quanto riporta Closer, i due si sono incontrati a Le Crystal, adiacente agli Champs-Elysées. Lì Chris Brown ha invitato lei, così come altre ragazze, nella sua stanza d’albergo al Mandarin Oriental. Nel frangente in cui i due si sarebbero ritrovati soli, Brown l’avrebbe, dunque, stuprata.

Nuovi problemi con la legge per Chris Brown

Le Forze dell’Ordine francesi hanno rilasciato un comunicato stampa sull’accaduto:

“[Chris Brown] È accusato di stupro ed è trattenuto negli uffici di polizia giudiziaria nel 1° arrondissement

Ora il Pubblico Ministero può decidere se rilasciare Chris Brown e gli altri oppure aprire un’indagine penale sul loro conto. In merito a quanto successo, la casa discografica dell’artista non ha rilasciato al momento alcuna dichiarazione in merito.

Premesso e rimarcato che sulla veridicità dell’accaduto si deve ancora indagare, ricordiamo che Chris Brown ha avuto già problemi di sorta nel passato. Proprio quando stava insieme a Rihanna, in una relazione che allora fece parecchio scalpore.

Nel 2009 Brown venne, infatti, dichiarato colpevole per abusi compiuti ai danni della cantante. La sua libertà vigilata si è conclusa nel 2015. Come già anticipato, la donna accusa anche un amico del rapper nonché la sua guardia del corpo per le stesse azioni. Entrambi sono già stati interrogati.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!