Ragazzo di 14 anni muore dopo un’influenza: aveva febbre alta e mal di testa

Luigi Martignago, un ragazzo di appena 14 anni è deceduto a causa di una complicazione legata all’influenza. Il ragazzo che sarebbe stato vittima di una miocardite di origine virale, è venuto a mancare nella serata di ieri martedì 22 gennaio all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso.

Ragazzo muore a 14 anni per le complicanze dell’influenza: ecco cos’è successo

Tutto è cominciato alla fine della scorsa settimana quando il ragazzo di Musano di Trevignano, ha cominciato a non stare bene. Il giovane aveva i sintomi classici dell’influenza, tuttavia il virus sembrava averlo colpito in modo più forte del normale. Il ragazzo presentava febbre molto elevata, accompagnata da forti dolori articolari e muscolari.

I genitori che lo descrivono come un ragazzo sanissimo, preoccupati dalla virulenza dei sintomi accusati dal figlio, lo portano al pronto soccorso dell’ospedale di Montebelluna. Qui i medici, stando a quanto si apprende, lo dimettono dopo poche ore, prescrivendogli degli antipiretici e riposo.

Lunedì: l’epilogo tragico

Purtroppo però nella giornata di lunedì le condizioni del ragazzo sono precipitate del tutto. I genitori hanno chiamato il 118: il 114enne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Treviso, dove è morto poche ore dopo. Luigi, portiere di calcio del Ponzano, lascia il padre Giacinto e la madre, di origini giapponesi, e la sorellina che frequenta la quinta elementare.

Riguardo alle cause del decesso se ne saprà di più soltanto venerdì prossimo, quando verrà eseguita l’autopsia. Si sospetta che il giovane possa essere deceduto a causa di una miocardite di origine virale degenerata per le complicanze provocate dal virus dell’influenza.

Influenza: complicanze

La maggior parte delle persone guarisce dall’influenza nel giro di una settimana senza bisogno di ricorrere a cure mediche. In alcuni casi però possono verificarsi delle complicanze gravi. Le più comuni riguardano la sovrapposizione di infezioni batteriche ai polmoni (bronchiti, polmoniti) all’orecchio (otiti e sinusite soprattutto nei bambini), di natura cardiovascolare (miocardite) e del sistema nervoso.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!