Royal Family: scoppia la crisi tra il principe Harry e Meghan Markle

Megahn Markle insieme al marito il Principe Harry

Un principe geloso

La crisi tra il principe Harry e Meghan Markle potrebbe scoppiare a causa del nuovo addetto stampa della sua dolce metà. Questi dovrà collaborare a stretto contatto con Meghan, che come è noto è inarrestabile e molto attiva, rivelandosi una tipica ragazza californiana, come l’ha definita Anna Wintour.

La collaborazione tra i due ha messo in agitazione il Palazzo e soprattutto i sudditi. Infatti, Christian Jones, oltre a essere un professionista competente, è un uomo molto avvenente. La sua presenza potrebbe diventare ingombrante per il Principe Harry. Nella storia dei Windsor i flirt con guardie del corpo e assistenti sono molte. La stessa Lady Diana è caduta in tentazione.

Conosciamolo meglio

La crisi tra il principe Harry e Meghan Markle sta facendo il giro del web. Ecco di chi sarebbe la colpa. Si tratta di Christian Jones. Come riporta il Sun, l’indiscrezione è trapelata quando Meghan è stata sorpresa con il nuovo assistente mentre uscivano da un ristorante italiano di Notting Hill. Il ruolo ufficiale per cui è stato assunto Jones è vice responsabile delle comunicazioni e lavora sia per Lady Markle che per Harry.

Il suo curriculum è di tutto rispetto, almeno da quanto si apprende da Linkedin. Jones è alle dipendenze da Buckingham Palace da dicembre. Ha lavorato per 7 anni in due diversi dipartimenti governativi. Si è laureato a Cardiff. Per i Duchi del Sussex curerà i rapporti con la stampa e li supporterà nelle loro attività benefiche.

Una donna in carriera

La crisi tra il principe Harry e Meghan Markle sta creando diversi gossip. Dunque, Harry potrebbe non gradire la vicinanza di Jones alla moglie. Ma al momento deve tollerare il nuovo assistente, dato che nell’arco di pochi mesi diversi membri del loro staff si sono licenziati. E la causa pare proprio sia Meghan, accusata di avere un carattere dittatoriale, di voler avere sempre tutti a disposizione mandando mail alle cinque del mattino.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!