Il piccolo Julien non ce l’ha fatta: trovato il corpo del bambino caduto nel pozzo 13 giorni fa

Julien bambino malaga pozzo

La corsa contro il tempo per salvare Julien, il bambino caduto in un pozzo a Totalan, vicino a Malaga in Spagna, il 13 gennaio scorso, si è conclusa negativamente. Il corpo del bambino è stato trovato privo di vita. I soccorritori nelle ultime ore sono riusciti a raggiungere il punto dove si trovava il piccolo, ad oltre 100 metri sotto terra.

Appena appresa la notizia, il padre del bambino colto da un malore, è stato soccorso da una ambulanza che si trovava fuori dal pozzo.

Julien, la storia del bambino caduto nel pozzo

La vicenda che ha commosso la Spagna e l’Europa,  ha inizio domenica 13 gennaio quando un turista che sta facendo tracking nelle campagne di Totalan, a Malaga, lancia l’allarme per la scomparsa di un bambino. La famiglia è sotto shock: vedono Julien cadere nel pozzo mentre sta giocando. Da quel momento comincia una corsa contro il tempo per salvarlo.

Il bambino si trova all’interno di un pozzo, a circa 80 metri di profondità. E’ così stretto che i soccorritori non riescono a passargli nè cibo nè acqua. Nonostante le possibilità di ritrovarlo vivo si affievoliscano ad ogni ora, i tentativi per salvarlo proseguono a ritmo serrato. Tramite un robort-sonda si individuano dei capelli. L’esame del Dna stabilisce che sono proprio di Julien.

Julien: gli ultimi tentativi per salvarlo

Sabato scorso i 100 soccorritori impegnati in questa difficilissima operazione, iniziano a scavare un tunnel parallelo al foro di 60 metri, dove si trova bloccato il piccolo. Attraverso questo foro, i soccorritori calano una capsula metallica, per consentire la costruzione di una galleria orizzontale che permetta di avvicinarsi sempre di più dove si trova Julien. A causa di varie inconvenienti e difficoltà, le 24 ore preventivate per la galleria verticale diventano più di 36.

Nuovo lutto per i genitori

Per i genitori, che nel 2017 hanno perso un altro figlio di 3 anni, morto improvvisamente mentre passeggiava con loro sulla spiaggia, si tratta di un altro gravissimo lutto. La Guardia Civili ha aperto una inchiesta per chiarire come è stato possibile che un bambino di appena 2 anni sia finito nel pozzo. Il Comune di Malaga ha proclamato tre giorni di lutto.