Influenza in arrivo: attenzione!

influenza
In arrivo da Novembre l'influenza: 4 milioni di italiani a rischio

Come ogni anno, l’addio dell’estate e l’arrivo dei mesi più freddi, fino a raggiungere il picco di pieno inverno, sono sinonimi di un ospite assai scomodo e purtroppo a volte letale: l‘influenza; in un periodo di allerta per virus stranieri come l’Ebola, e dopo aver passato anni temendo SARS e parenti e affini, spesso ci dimentichiamo che in proporzione la classica influenza autunno-invernale miete molte più vittime dei tanto declamati virus che i media spesso sponsorizzano. Ovviamente non serve seminare panico anche perché fortunatamente le cure esistono, semplicemente è giusto vedere il fenomeno per quello che è: l’influenza non va sottovalutata, ma anzi contrastata e possibilmente prevenuta.

 

Influenza in arrivo: da Novembre potrebbe colpire 4 milioni di italiani

Come ci riporta proprio oggi Tgcom 24, l’influenza arriverà nel nostro paese a Novembre e sono previsti circa quattro milioni di italiani colpiti; per la precisione, i ceppi di influenza protagonisti dell’inverno 2014-2015 saranno tre, ossia H1NI1, California, H3n2 Massachusetts e B Texas. Possiamo comunque tirare un sospiro di sollievo, sembra infatti che l’influenza quest’anno non sarà troppo aggressiva, il problema non starà nella qualità,ma nella quantità: come detto sopra, sono previsti oltre quattro milioni di malati. Chiariamo, senza dubbio è meglio un virus che colpisca più persone ma in maniera più blanda, rispetto ad uno più selettivo ma ben più dannoso per l’organismo, ad ogni modo l’alto numero di probabili influenzati rende necessario iniziare fin da subito a prendere provvedimenti e avere le idee chiare su come prevenire l’influenza.
Come ogni volta, occorre tutelare alcune categorie di soggetti indubbiamente più a rischio di altri: anziani, bambini e individui già affetti da problemi di salute possono subire contraccolpi ben più gravi rispetto a quelli classici di una semplice influenza comune. Massima cautela quindi negli spostamenti, nel contatto con soggetti già malati e ovviamente attenzione al freddo e agli sbalzi di temperatura.

 

Influenza in arrivo: vaccini già pronti, soliti dubbi!

Il classico metodo per prevenire l’influenza è il vaccino, questo è fuori dubbio; il problema però è che parlando di vaccini si entra in un ambito molto delicato, dove da sempre esistono diverse concezioni dei modi, dei tempi e soprattutto della liceità o meno di questo sistema preventivo. Da un lato i medici (non tutti, ma la maggior parte) consigliano sempre ai pazienti di vaccinarsi, nel caso specifico di questa influenza in arrivo, il periodo migliore sembra essere verso Novembre; dall’altro però, tutti noi conosciamo le idee di chi invece critica duramente tutto il sistema che sta dietro alle vaccinazioni, ossia quello della case farmaceutiche,colpevoli di puntare sempre al profitto, seminando false paure idonee a far nascere nella popolazione l’intenzione di vaccinarsi anche quando non ce ne sarebbe effettivamente bisogno.
Il discorso poi si complica ulteriormente se ci sono di mezzo persone anziane, che spesso con un vaccino si sono ammalate in modo ben più grave rispetto ad una semplice influenza; vaccinarsi o meno è una scelta del tutto personale, ognuno è libero di fare come meglio credere per la propria salute, l’importante è informarsi sempre.

 

Potrebbe interessarti anche:

Non solo influenza, ti piace il caffè? allora LEGGI QUI

Non solo influenza, da oggi diabetici e obesi saranno salvi grazie alla Miracolina! LEGGI QUI

Non solo influenza, trovato rimedio per epatite c! LEGGI QUI

Non solo influenza, la lotta ai tumori sta vincendo: LEGGI QUI

Per rimanere sempre aggiornato con i miei articoli di salute, tecnologia, spettacolo e molto altro chiedimi l’amicizia su Facebook CLICCANDO QUI oppure rimani in contatto con la pagina di Kontrokultura!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!