Cecilia Rodriguez, paura per la sorella di Belen Rodriguez: ecco cosa è successo

Una foto che stava per costare molto cara a Cecilia Rodriguez. La sorella di Belen Rodriguez è finita nei guai per via di una foto scattata in un luogo che non immaginava pieno di insidie. Ecco cosa le è accaduto

La bellissima Cecilia Rodriguez ha avuto molta paura. La sorella di Belen Rodriguez era nei pressi di un lago quando ha dovuto vedersela con un imprevisto. Ad avere molta paura il suo cagnolino simpatico: Aspirina.

Cecilia, la sorella di Belen e la paura per la cagnolina

La bellissima Cecilia Rodriguez ha voluto condividere con i social la sua disavventura. In sostanza, la sorella di Belen Rodriguez volevo solo fare una foto in riva ad un lago. Un paesaggio poetico, una posa sensuale, un outfit invernale con molte trasparenze. Insomma, una delle sue foto splendide che ricevono sempre tantissimi like.

Cecilia però ha voluto raccontare cosa è accaduto mentre cercava di mettersi in mostra per lo scatto che probabilmente le ha fatto il suo amatissimo Ignazio Moser. I due sono sempre più innamorati e sognano di mettere su famiglia al più presto.

La disavventura con Aspirina

Cecilia Rodriguez è inseparabile dal suo cane Aspirina. Il cucciolo però, durante lo scatto, ha avuta molta paura. Il piccolo ha rischiato grosso. In quel luogo incantevole, c’era un cigno che minacciava di aggredirlo. Questo episodio che fortunatamente si è concluso bene ha stupito tantissimo Cecilia che sicuramente sul momento si è spaventata.

La sorella di Belen Rodriguez ha voluto condividere con i suoi numerosissimi followers la sua bruttissima esperienza. Ecco il post in cui racconto cosa è esattamente accaduto. Sicuramente il fatto ha stupito tutti. Forse Cecilia non sceglierà più location così ‘temibili’.

Il suo piccolo cucciolo sicuramente non avrà apprezzato la scelta della padroncina. Non dev’essere bello essere ricorso da un cigno indispettito, seppur animali essenzialmente pacifici.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Susy Caruso: