Luoghi talmente magici da ispirare un libro!

Amate scrivere, volete fare il grande passo, ma la vostra musa ispiratrice vi ha abbandonati? Ecco a voi alcuni luoghi incredibilmente belli da sembrare irreali, fonte di ispirazione per il vostro libro.

L’ispirazione per dar vita ad un libro la potete trovare ovunque. Basta che vi guardiate attorno e quello che un secondo prima vi sembrava del tutto privo di interesse, un’attimo dopo può farvi scattare la scintilla.
Date uno sguardo alle foto che seguono: ritraggono luoghi reali, ma dal fascino misterioso…

Se per il vostro libro avete in mente il genere fantasy, troverete sicuramente l’ispirazione giusta da queste foto. Importante precisare che ognuno di noi trae, da quello che vede, sentimenti ed emozioni diversi, perciò qualunque sia il genere che volete per il vostro primo libro date un’occhiata e cominciate a farvi ispirare!

Chiudete un attimo gli occhi e preparatevi per questo viaggio.
Siamo a Kitakyushu, nel sud del Giappone, presso il Wisteria Tunnel, ovvero nella galleria dei fiori del Kawachi Fuji Garden. Ora immaginatevi in un tunnel di glicini: respirate l’intenso profumo di questi splendidi fiori, sedetevi su una delle panchine o passeggiate lentamente; i raggi di sole filtrano debolmente tra una cascata di fiori e l’altra. Cosa si celerà in fondo al tunnel?
Come ambientazione per un libro non è niente male, vero?

wisteriatunel.ispirazione libro

La ricerca dell’ispirazione per il vostro libro prosegue e ci trasferiamo a Bali, presso il Tempio di Thana Lot, un tempio indù eretto su uno scoglio in mezzo al mare. Si tratta di uno dei Sette Templi del Mare sulla costa balinese che si guardano l’un l’altro formando una catena virtuale. Per raggiungerlo bisogna fare attenzione agli orari delle maree, altrimenti si rischia di rimanere confinati sullo scoglio. Secondo la leggenda, alla base del tempio ci sono dei serpenti marini che fanno da guardia. A dir poco suggestivo, che ne pensate?

Tanah-Lot-a-Bali.ispirazione libro

Voliamo ora in Francia, a Versailles. Può sembrare molto inflazionata come ambientazione per un libro, ma soffermatevi un attimo e immaginatevi al centro del Piccolo Trianon, luogo prediletto da Maria Antonietta; per lei rappresentava un’oasi di tranquillità in cui poter sfuggire dall’opulenza e dalla rigida etichetta. Questo edificio fu voluto da Madame de Pompadour nel 1760 come luogo atto a “disannoiare il Re”, ma, nonostante la sua origine, si dice che lo spirito di Maria Antonietta regni proprio da queste parti.

il-piccolo-trianon-di-versailles_

Se la vostra musa ispiratrice non è ancora abbastanza soddisfatta, provate ad immaginarvi immersi in una foresta: siete circondati da ruscelli limpidi, fitte foreste, montagne con cime dalle forme strane, animali che vi osservano nascondendosi tra uno sperone di roccia e l’altro. Ebbene, siete nella foresta più antica della Cina, la Foresta del parco nazionale di Zhangjiajie, tra le suggestive montagne che hanno ispirato il celebre film Avatar!

Foresta del parco nazionale di Zhangjiajie

Passiamo ora ad un luogo meno tenebroso, ma ricco di mistero e fascino. Andiamo in uno dei posti più magici d’Irlanda, The Dark Hedges. Ci troviamo in un breve tratto si strada fiancheggiato da alberi di faggio, che in 300 anni sono cresciuti incurvandosi verso l’interno, intrecciando i rami gli uni con gli altri e creando così un luogo fatato. Una leggenda racconta di uno spettro di donna che appare al tramonto, scivolando silenziosamente tra gli alberi e svanisce sempre nei pressi dell’ultimo albero di faggio. Tutti la chiamano la Grey Lady, ma non si sa chi sia. Alcuni dicono che sia lo spirito di una donna morta sepolta in un cimitero abbandonato, altri dicono che sia il fantasma di una cameriera della tenuta della famiglia Stuart, che volle questo viale alberato, morta in circostanze misteriose. Solamente durante la notte di Halloween, la Grey Lady non è sola, si unisce alla passeggiata di altre anime tormentate che non hanno ancora trovato la pace!

The Dark Edges. irlanda

Che dite, l’ispirazione per scrivere il vostro libro l’avete trovata? Sicuramente sono luoghi così belli, ricchi di fascino e mistero, che bisognerebbe visitare almeno una volta nella nostra vita.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!