Rocco Siffredi, performance da urlo sul set: a 54 anni ecco cosa ha combinato

rocco siffredi

Rocco Siffredi, ha vinto sabato a Las Vegas tre diversi AVN Award.

Rocco Siffredi sabato scorso ha vinto ben tre premi. Tale premiazione è avvenuta il 26 Gennaio 2019 a Las Vegas, in occasione dell’esposizione internazionale che ogni anno raccoglie in Nevada l’intero comparto produttivo mondiale.

Il 54enne, in oltre 30 anni di carriera ha ricevuto più di una quarantina di AVN Awards, contribuendo così alla crescita dell’intrattenimento per adulti. Vediamo nei dettagli cosa ha combinato il noto attore italiano.

Rocco Siffredi riceve tre statuette all’Oscar del porno

Sabato 26 Gennaio,  Rocco Siffredi ha ritirato nuovamente l’ambita statuetta come “miglior attore straniero”. Il 54enne è stato anche premiato, sempre nel suo ruolo di interprete, per una scena a due insieme a una collega statunitense.

“La passione è l’arma vincente. Vince sempre, anche sui trucchi che la chimica consente agli attori di oggi. Forse io devo lottare un po’ di più, ma alla fine i risultati sono la dimostrazione che… non conta il quanto, ma il come. Quanta è la passione che ci metti”.

Rocco Siffredi conquista anche l’America

Rocco Siffredi nel corso della sua carriera nel porno ha ricevuto numerose statuette tra cui una nel 1993 come miglior attore maschile. In questo caso ha ottenuto ben 3 premi a l’Oscar del Porno 2019. Con molta ironia, dopo aver affermato di volersi ritirare dalle scene, ha dichiarato:

“Ho pensato più volte di non andare oltre i 55 anni. Ma, se continuano a premiarmi come miglior performer, devo per forza allungare la mia presenza di fronte alle telecamere. Dovrò spostare l’asticella verso… quota 60

Il 2019 per Rocco Siffredi è anche l’anno in cui il regista e produttore ha visto il proprio lavoro avere una svolta anche fuori dall’Europa. Sabato scorso, l’ex isolano ha fatto bis vincendo anche l’AVN Award riservato al “miglior regista straniero”. Titolo però già ricevuto qualche giorno prima sempre a Los Angeles.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!