In Nigeria i santoni si accompagnano alle iene.

Il grande continente africano, non finisce mai di stupirci. Mettiamo da parte per un momento il problema ebola o immigrazione. Il fotografo sudafricano Pieter Hugo ha scritto il volume “The Hyena and Other Men”, nel quale racconta la storia dei Gadawan Kura , anche attraverso molte foto.

Queste persone si fanno chiamare Gadawan Kura, in pratica “quelli con le iene”. Si tratta di una semplice e precisa descrizione di un gruppo di uomini che girano con iene al guinzaglio. Le foto sono state scattate a Lagos.

Sono infatti persone a metà strada tra santoni ed intrattenitori e non di una nuova moda. Le iene sono un segno di riconoscimento per i Gadawan Kura che girano per le città e i villaggi della Nigeria. Essi si servono del fascino e della pericolosità delle iene, Riuscendo ad ottenere il rispetto della popolazione, attirare le curiosità grazie all’alone di mistero che creano con spettacoli, nei quali bevono misteriose tisane. Queste persone in questi show agli angoli delle strade, vendono alla popolazione farmaci e medicine.  Oltre alle iene, hanno anche serpenti e babbuini, animali famosi per la loro ferocia, in grado di mettere in fuga anche un leone.

La stampa locale, non vede di buon occhio i Gadawan Kura. Spesso li descrive come dei veri e propri criminali. La popolazione al contrario li vede come santoni oppure apprezza gli spettacoli. Io ho deciso di non esprimermi al riguardo, certamente, resto affascinata da questi scatti, che spero possano piacere anche a voi.

 

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!