Beautiful anticipazioni americane: Bill è il vero padre di Kally

Le trame americane di Beautiful rivelano che Bill è il vero padre di Kally

Secondo le anticipazioni americane di Beautiful si scopre che Bill ha sempre mentito. Lo Spencer, infatti, dopo aver saputo della gravidanza di Steffy si è precipitato in ospedale cambiando gli esami del Dna fatti dalla giovane Forrester. I due amanti, inoltre, ( come sta per accadere elle puntate italiane) decideranno addirittura di convolare a nozze. Vediamo nei dettagli cosa succederà.

Bill Spencer ha cambiato gli esami del Dna di Kally

Bill Spencer è da sempre un uomo potente. Il padre di Liam stando alle anticipazioni americane sembra realmente innamorato della Forrester e proprio per tale motivo avrebbe rinunciato alla sua piccola kally.

Bill pur di non allontanare suo figlio dalla Forrester ha rinunciato alla futura nascitura con la speranza che i due tornassero assieme. Lo Spencer, dopo aver trascorso una notte di passione con Steffy si è scagliato contro tutta la sua famiglia tanto che Taylor (dopo aver saputo quanto ha combinato) ha tentato addirittura di ammazzarlo, sparandogli alle spalle.

Bill Spencer è il padre di Kally

Bill dopo essere andato a letto con Steffy sui è accorto di provare ancora un forte sentimento per la figlia di Ridge. Nello stesso tempo, la giovane si è accorta di essere incinta e tramite un test del Dna ha scoperto che il padre della sua bambina è Liam. Le anticipazioni americane, però, rivelano un grande colpo di scena, ovvero si scoprirà che il padre di Kally non è il fratello Watt ma bensì suo padre.

Bill Spencer chiede a Steffy di sposarla

Stando alle anticipazioni di Beautiful, nelle prossime puntate Bill Spencer chiederà a Steffy di sposarla. A quanto pare, tale avvenimento verrà trasmesso nella puntata di Domenica 3 Febbraio.

Lo Spencer chiederà alla Forrester di convolare a nozze e di formare una vera e propria famiglia. Tale notizia lascerà la figlia di Ridge senza parole ma la giovane accetterà la sua proposta però solo per motivi finanziari.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!