Al Bano Carrisi confessione choc: ‘Lo stanno uccidendo…’

Al Bano

Il cantautore di Cellino San Marco si confessa ad un quotidiano di sport

Al Bano Carrisi è inarrestabile. Nonostante i tanti impegni con 55 Passi Nel Sole e i concerti in giro per l’Italia e l’estero, il cantautore di Cellino San Marco ha trovato il tempo per rilasciare una nuova intervista. L’ex marito di Romina Power, però, in questa occasione non ha parlato solo di musica, ma anche un argomento che difficilmente affronta, ovvero lo sport. Il Maestro salentino lo ha fatto attraverso Fuorigioco, l’inserto de La Gazzetta dello Sport. Andiamo a vedere cosa ha dichiarato.

Al Bano Carrisi e l’amore per lo sport

Nel 2019 Al Bano festeggia ben 55 anni di carriera costellata di grandi successi ma anche momenti meno belli. A La Gazzetta dello Sport dopo aver parlato della sua vita, concerti e i problemi di salute che lo hanno colpito in questi ultimi anni, ha affrontato l’argomento sport.

L’ex di Romina Power ha confessato che prima era un grande appassionato di pesca subacquea. Essendo nato in Puglia si ritiene metà delfino e metà contadino, anche se negli ultimi tempi, per forze maggiori, si è dovuto dare una calmata. Sin da piccolo è stato un grande appassionato di calcio anche se fino ad oggi non si è capito per quale squadra tifa. Alla domanda se tifa la Juventus, il Maestro Carrisi ha detto di no, affermando che non ha un club del cuore ma gli piace il gioco del calcio in generale.

“Ho avuto la fortuna di vivere un’epoca fantastica per il calcio. Adesso è un disastro, mi è passata la voglia”,

ha affermato il cantautore di Cellino San Marco.

Al Bano Carrisi: ‘Amavo andare a vedere le partite, non si può più: stanno uccidendo lo sport’

Nel corso dell’intervista a Fuorigioco, Al Bano Carrisi ha parlato anche del tifo. Per il salentino nel calcio esistono delle anomalie. Andare a vedere la partita per passare due ore di divertimento e invece ti trovi davanti gente che rompe le auto o persone che rischiano la vita, per il Maestro questo è uccidere lo sport. L’artista pugliese si è augurato che molto presto si possa tornare alla purezza del gioco, come avveniva anni fa. L’ex di Romina Power, inoltre, a La Gazzetta dello Sport ha confessato un altro momento in cui ha avuto paura:

“Anni fa un amico mi trascinò a seguire dal vivo una gara di Formula 1. Sono stato tutto il tempo in apnea, con il terrore che da un momento all’altro potesse succedere qualcosa di drammatico”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!