Paolo Bonolis, Luca Laurenti aggredito dal pubblico di Avanti un altro!: ecco cosa è successo

Avanti un altro!

Ad Avanti un altro! ennesimo siparietto tra i due conduttori del game show di Canale 5 

Oggi su Canale 5 è andato in onda l’appuntamento domenicale di Avanti un altro!, il popolare game show condotto da Paolo Bonolis, con la partecipazione di Luca Laurenti. Una puntata ricca di sarcasmo, caratteristica principale del popolare programma Mediaset. Durante la serata, però, è accaduto qualcosa che ha coinvolto il maestro e il presentatore romano.

Avanti un altro!: Paolo Bolis spinge Luca Laurenti sopra il pubblico femminile che non perde tempo a mettergli le mani addosso 

La puntata odierna di Avanti un altro! ha sicuramente divertito moltissimo il pubblico da casa che, avendo in mano gli ascolti tv, trattiene giornalmente dai 3,5 a 4 milioni di telespettatori. Durante la puntata, a ritorno dalla pubblicità, Paolo Bonolis ha chiamato l’amico Luca Laurenti al centro dello studio per un annuncio.

Ovviamente il diretto interessato era titubante e impaurito che si trattasse del solito scherzo del marito di Sonia Bruganelli. E così è stato, infatti quest’ultimo ha spinto il Maestro verso il pubblico femminile che, trovandosi Luca a loro disposizione, praticamente lo hanno aggredito.

Naturalmente un’aggressione in senso positivo visto che ci sono stati abbracci, baci e carezze. Il siparietto in questione ha divertito gli spettatori presenti nello studio di via Tiburtina a Roma e sicuramente anche quelli che guardavano da casa.

Avanti un altro!, il concorrente 19enne massacrato di insulti

Dopo essere stato per pochi minuti concorrente ad Avanti un altro! con Paolo Bonolis, per il giovane Gianluca Forte è iniziato un vero e proprio incubo. Il ragazzo addirittura è stato costretto a recarsi in caserma dei carabinieri per sporgere una denuncia.

Il 19enne di Foiano, in provincia di Arezzo, al game show aveva fatto qualche commento sarcastico sulla sua cittadina, scatenando la rabbia dei suoi compaesani che lo hanno aggredito sui social con termini offensivi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!