Valerio Scanu come Iva Zanicchi: ‘Abbiamo vissuto lo stesso dramma. Ecco cosa è successo

Scanu

L’ex allievo di Amici si confessa a Storie Italiane

Questa mattina su Rai Uno è andata in onda una nuova puntata di Storie Italiane. Nel salotto di Eleonora Daniele era presente Valerio Scanu, il cantante sardo nato dal talent show di Amici di Maria De Filippi.

Il ragazzo, insieme ad altri ospiti hanno commentato la vigilia della prima puntata della 69esima edizione del Festival di Sanremo 2019. Subito dopo Scanu ha ripercorso la sua vittoria alla kermesse canora maturata nel 2010 con ‘Per tutte le volte che’. Una canzone che è stata scritta da un altro allievo di Amici, Pierdavide Carone, il quale quest’anno è stato escluso dal Festival.

Valerio Scanu confessa di aver subìto un furto

“E’ un brano che mi ha portato tanta fortuna. Dopo 9 anni la gente lo canta ancora”,

ha dichiarato Scanu Quest’ultimo, inoltre, nella trasmissione mattutina di Rai Uno ha raccontato un aneddoto molto doloroso:

“Anche a me hanno rubato la Palma d’oro. Ma i Carabineri li hanno beccati. L’avevano buttata nel burrone. Il mio aveva la coda mozzata”.

Valerio Scanu come Iva Zanicchi

Il ragazzo parlando del suo trionfo al Festival di Sanremo si è commosso davanti ad Eleonora Daniele. Valerio racconta che aveva 19 anni quando ha vinto la kermesse canora più importante d’Italia.

“Le cose evolvono, è normale che cambino assieme alla società. E’ giusto che, a Sanremo, ci sia la sacralità dell’evento. A Sanremo, mi piacerebbe tornare con un brano sanremese. Il bel canto viene più apprezzato fuori che in Italia”,

ha concluso il ragazzo. E a propositi di furti, nemmeno 24 ore fa Iva Zanicchi ha fatto un disperato appello sui social affermando che le hanno rubato la Palma d’Oro di Sanremo ottenuta con il brano Zingara. L’Aquila di Ligonchio ha chiesto a coloro che glielo hanno sottratto di restituirglielo perché per lei ha un valore affettivo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!