Home Salute e benessere Diabete, iniezioni da ingoiare: la nuova frontiera nella somministrazione dei farmaci

Diabete, iniezioni da ingoiare: la nuova frontiera nella somministrazione dei farmaci

0
Diabete, iniezioni da ingoiare: la nuova frontiera nella somministrazione dei farmaci

Al via le prime iniezizioni ingoiabili. Queste iniezioni da ingoiare si trovano racchiuse all’interno di capsule, che una volta raggiunto lo stomaco, vi rilasciano aghi piccolissimi che inettano l’insulina. La scoperta si deve ai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit) e all’Università di Harvard. Ma andiamo a considerare più nello specifico quanto hanno scoperto i ricercatori.

Iniezioni che si ingoiano: frontiera d’avanguardia

La speciale capsula realizzata dai ricercatori si chiama Soma (self-orienting millimeter-scale applicator) ed è stata realizzata con materiale biodegradabile. Gli aghi sono costituiti da insulina liofilizzata e compressa, combinata con ossido di polietilene che si trova in molti farmaci. Quello ottenuto dai ricercatori si può considerare un risultato molto importante per quanto riguarda la somministrazione dell’insulina, che potrebbe offrire una valida alternativa rispetto alle classiche iniezioni.

Ma andiamo considerare le caratteristiche di questa capsula. In particolare è opportuno distinguere tre fasi: la particolare forma che ricorda la corazza delle tartarughe, fa sì che possa conservare la posizione verticale in modo da espellere gli aghi in direzione della parete dello stomaco.

Nella seconda fase gli aghi, che sono tenuti fermi da una struttura di vetro-zucchero, vengono rilasciati nel momento in cui il vetro-zucchero inizia a sciogliersi. Nella terza ed ultima fase invece il farmaco viene rilasciato secondo la quantità programmata.

Positivi i test sugli animali

Al momento si sono rivelati positivi i test eseguiti sugli animali. I ricercatori in questo senso hanno spiegato che la capsula ha rilasciato la quantità di insulina nel sangue necessaria con risultati che si possono paragonare a quelli ottenuti con le iniezioni tradizionali. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Science.

Insulina: cos’è

L’insulina non è altro che un ormone prodotto dal pancreas. Svolge la funzione essenziale di regolare i livelli di glucosio nel sangue. In caso di diabete di tipo 2, l’insulino resistenza è causa dell’aumento del livelli di zucchero nel sangue. Se invece i livelli dell’insulina sono bassi e i valori del glucosio alti, ciò può indicare che le cellule beta del pancreas non producono la quantità necessaria di ormone. Una condizione comune in caso di dabete di tipo 1 ed altre patologie.