Home Spettacolo Francesco Renga nella bufera, accusato di maschilismo al Festival di Sanremo: ecco cosa è successo

Francesco Renga nella bufera, accusato di maschilismo al Festival di Sanremo: ecco cosa è successo

0
Francesco Renga nella bufera, accusato di maschilismo al Festival di Sanremo: ecco cosa è successo

Al DopoFestival è accaduto qualcosa che ha scatenato una bufera sul web

Ieri sera, dopo il quarto appuntamento della 69 edizione del Festival di Sanremo è andato in onda il DopoFestival con Rocco Papaleo. In puntata è accaduto qualcosa di poco piacevole che ha scatenato una serie di polemiche nel web. Tutto è partito da alcune affermazioni fatte da Francesco Renga. Andiamo a vedere cosa ha detto.

Francesco Renga la spara grossa: ecco cosa è accaduto

Francesco Renga è stato ospite nella quarta puntata del DopoFestival e, durante il resoconto della serata sanremese, il cantante ha dato una sua spiegazione sul perché, secondo il suo parere, ci sarebbero poche donne in gara rispetto agli uomini.

Ma le affermazioni fatte dall’ex di Ambra Angiolini non hanno per niente convinto i telespettatori di Rai Uno che, senza perdere tempo si sono riversati su Twitter per scrivere il loro disappunto. Il popolare cantautore ha detto infatti che, secondo una ricerca, le voci delle donne sarebbero meno gradite e armoniose rispetto a quelle degli uomini. Apriti cielo, in studio e in particolare sui vari social network è successo il finimondo.

“È una questione fisica, di vocalità. La voce maschile è una voce più armoniosa, le voci femminili belle, aggraziate, sono meno di quelle maschili. Non è un caso che ci siano molti più cantanti maschi, non è una questione di sesso, è che la voce maschile, all’orecchio umano, ha una gradevolezza diversa da quella femminile”,

ha detto Renga. Quest’ultimo, inoltre, ha detto anche che le voci femminili hanno delle frequenze diverse, quindi all’udito vengono apprezzate solo quando sono veramente molto speciali. Mentre quelle delle donne è statisticamente una presenza minoritaria, già al momento della proposta, del ricevimento dei brani candidabili.

“C’è una presenza femminile inferiore”,

ha concluso il cantante al DopoFestival condotto da Rocco Papaleo.