Brutto colpo per Claudio Baglioni: arriva la denuncia, chiesta l’espulsione del cantante da Sanremo 2019

Quest’anno, il Festival di Sanremo è imperversato da polemica. Arriva una brutta tegola per Claudio Baglioni. Il presentatore deve fare i conti con una denuncia

Achille Lauro è uno dei cantanti in gara a Saremo 2019. Nelle ultime ore Achille è finito nella bufera, il motivo? Il suo testo troppo incentrato sulle droghe, secondo alcuni, ma anche per un presunto plagio. Poche ore fa la denuncia.

Achille Lauro rischia l’espulsione

Dopo l’indagine di Striscia La Notizia, su Claudio Baglioni ma anche su Achille Lauro, il cantante in gara rischia addirittura l’espulsione dal Festival di Sanremo 2019. Poche ore fa ci sono stati degli aggiornamenti, è stato depositato in Tribunale a Imperia il ricorso per chiedere l’esclusione di Achille Lauro o la sospensione del Festival di Sanremo 2019 da parte dello studio legale che rappresenta la band romana “Enter”. 

Non c’è pace per il cantante. Dopo le “accuse” di Striscia la Notizia che ha rivelato nel suo testo un inno alla droga sintetica, è stato depositato in Tribunale a Imperia il ricorso per chiedere la sua esclusione o la sospensione del Festival di Sanremo 2019 da parte dello studio legale che rappresenta la band romana “Enter”.

Il motivo della possibile espulsione

A riportare la notizia nefasta, che renderà il festival a Claudio Baglioni ancora più duro, è l’ImperiaPost. Secondo l’avvocato Domenica Abbo:

“nel mirino c’è la traccia di fondo realizzata con la chitarra elettrica al minuto 1 della canzone di Lauro “Rolls Royce”,

La canzone del cantante risulterebbe perfettamente sovrapponibile a quella del brano “Delicatamente” della band “Enter”, registrato alla SIAE. Per adesso è questa la  caratteristica più evidente, ma ci sono anche molte altre caratteristiche riprese, che la commissione dovrebbe valutare.

E’ stato quindi depositato il ricorso al Tribunale di Imperia, secondo procedimento speciale sui diritti d’autore per impedire l’ulteriore partecipazione di Achille Lauro o la continuazione del Festival.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!