Ultimo: in preda alla rabbia, infrange un’antica tradizione

Ultimo

Altro che bel viso a cattivo gioco. Come noto, il secondo posto di Sanremo 2019 ha contrariato Ultimo. Irremovibile sui propri principi, infrange anche una storica tradizione.

Ultimo: dritto in albergo

Per capire cosa è successo basta guardare la copertina del settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni”. Sul nuovo numero posano sorridenti Mahmood e Il Volo, ma manca il cantautore romano. Questo perché allo shooting fotografico non si è mai presentato. Il direttore Aldo Vitali spiega a Tgcom24 come si siano trovati dinnanzi a un piccolo dilemma: inserire un fotomontaggio o raccontare la verità. Hanno votato per la trasparenza.

Nel titolo si legge “A Sanremo trionfa Mahmood, la nuova musica ha trovato il suo fenomeno”, accompagnato dallo strillo: “Secondo Ultimo, che scappa in albergo arrabbiato, e terzo Il Volo“.

Una prima assoluta

Dalla cover resta fuori Ultimo perché ha rifiutato qualsiasi attività successiva alla finale. Dopo essersi arrabbiato in sala stampa coi giornalisti, si è recato dritto in albergo. Era molto alterato e non c’è stato verso di persuaderlo. Quindi, per la prima volta nella sua storia, il secondo classificato non compare nella copertina accanto agli altri artisti saliti sul podio.

TV Sorrisi e Canzoni era in possesso di una foto che ritrae Ultimo con il premio in mano nello stesso studio e gli stessi fondali. Sarebbe perciò stato molto semplice fare un fotomontaggio. Ma secondo Alvaro Vitali non era corretto verso i lettori e gli altri concorrenti. In conclusione, ripete il suo punto di vista, espresso nell’editoriale: Ultimo ha sbagliato, ma su argomentazioni comprensibili.

Si poteva discuterne, dato il ribaltamento netto delle votazioni perché la giuria d’onore e la sala stampa hanno fatto quadrato su Mahmood, magari andando oltre alle loro personali convinzioni. In conclusione, il direttore di Tv Sorrisi e Canzoni a nome della redazione dichiara la disponibilità per un’intervista.