Bambina malata di tumore realizza il suo sogno: giura da poliziotto

Chemioterapia effetti collaterali

Una bambina di appena 6 anni è la protagonista di una storia commovente. Abigail Arias, questo il nome della piccola che vive in Texas, è affetta da una grave patologia tumorale. Le cure hanno effetto solo in un primo momento, poi la malattia ha ripreso il sopravvento. La patologia è in fase terminale.

La storia di Abigail Arias

Stando a quanto si apprende, la bambina è affetta da un nefroblastoma, una patologia tumorale che colpisce i reni. Il tumore le è stato diagnosticato due anni fa. La bambina è stata sottoposta ad 80 cicli di chemioterapia. In un primo momento c’è stata una remissione, poi purtroppo il tumore ha ripreso il suo corso. Pertanto i medici hanno dato davvero poche speranze ai familiari.

Il sogno di Abigail, la bambina di 6 anni malata di tumore

La malattia se ha fiaccato il corpo della piccola, indebolendolo sempre di più, tuttavia non può intaccare la sua gioia di vivere, i suoi sogni e i suoi desideri. Abigail in particolare ha espresso un sogno: quello di diventare poliziotta. A dicembre la bambina ha incontrato il capo della polizia di Freeport, con il quale c’è stato subito intesa. A lui la piccola ha confidato il suo grande sogno.

Pochi giorni fa è diventato realtà. Indossando un’uniforme realizzata appositamente per lei, sorreggendosi in piedi su una scaletta, la piccola ha prestato giuramento durante una cerimonia ufficiale. Sulla pagina facebook del dipartimento in particolare si legge che:

“Congratulazioni al nuovo membro del Freeport Police Department, l’ufficiale onorario Abigail Rose Arias!”

La bambina ha giurato di combattere i cattivi finché il suo tumore non sarà scomparso. Speriamo ardentemente che la piccola possa riuscire a sconfiggere questo “cattivo” che le sta rubando la vita, strappandola all’affetto dei suoi genitori.

Nefroblastoma: cos’è

Il nefroblastoma è il tipo più comune di tumore al rene in età pediatrica. Si tratta di un tumore maligno di origine embrionaria. La patologia presenta 5 stadi sulla base dell’estensione del tumore e della sua diffusione a distanza. La maggior parte degli studiosi ritiene che si sviluppi a causa di una mutazione genetica. La terapia consiste nella chemioterapia e in alcuni casi selezionati, la radioterapia. Queste terapie possono essere precedute dall’intervento chirurgico.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!