‘C’è un fortissimo vento, una tempesta ha…’ Paura per Emma Marrone sul palco: ecco cosa è successo

Emma Marrone
Emma Marrone

Emma Marrone proprio oggi inizia il suo tour in giro per l’Italia per il suo album di successo. Purtroppo le condizioni climatiche non sono le migliori per l’artista

Le condizioni climatiche di questi giorni non sono per niente favorevoli alla cantante Emma Marrone che proprio in queste ore sta iniziando il suo tour in giro per l’Italia.

La cantante, in questi giorni, ha manifestato più volte sul suo profilo instagram che aveva molta adrenalina nel corpo per la sua nuova esperienza. Anche se Emma è ormai un’artista rodata che fa questo mestiere da tanti anni, per lei è sempre come la prima volta. Emma però non si p ritrovata in condizioni ottimali.

Emma Marrone e l’inizio del tour Essere qui

Un tour quello di Emma Marrone destinato a fare grandissimi numeri. L’artista è una delle più amate in Italia, ma anche in altri paesi del mondo. La sua voce graffiante le ha permesso anche di fare collaborazioni invidiabili.

Solo l’anno scorso ha duettato insieme al cantante spagnolo Alvaro Solari, ma quest’anno la vedremo duettare insieme ad un altro grande nome del mondo della musica internazionale, quello di Jared Leto, il cantante dei 30 seconds to mars, un gruppo molto popolare soprattutto in America. L’inizio del suo tour però è stato per Emma molto turbolento.

La storia di Emma preoccupa i fan

Emma Marrone ha dovuto iniziare il suo attesissimo tour con un vento davvero preoccupate. Lei stessa descrive le condizioni climatiche poco favorevoli in una storia su Instagram. La cantante pugliese però è forte e coraggiosa e con la metafora della ruota panoramica, ha fatto capire che nessuno le avrebbe mai mai fermata, tutto continua a girare, nonostante tutto e tutti.

La bella Emma ha un carattere forte e tenace che ha manifestato anche contro la malattia che qualche anno fa l’ha colpita. Il tumore alle ovaie l’ha messo ko e l’ha reso solo più forte. Quindi un po’ di vento e il mare in tempesta di certo non la bloccheranno.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!