Principe William: ai ferri corti con Harry per Meghan Markle?

Principe William

Fratelli in combutta per una donna. Harry e il principe William sarebbero ai ferri corti, stando alle recenti indiscrezioni. A dividerli, la futura mamma Meghan Markle. Nella fattispecie, il secondogenito di Carlo e Lady Diana non avrebbe gradito le intrusioni del fratello maggiore nel rapporto con la compagna. E i rapporti tra loro sarebbero ai minimi storici.

Principe William e Harry non vanno più d’accordo?

Come riporta il settimanale Vanity Fair, Katie Nicholl, biografa della famiglia reale, interpellata nel documentario Kate v. Meghan: Princesses at War? trasmesso sull’emittente TLC, ha concesso scottanti rivelazioni.

Il principe William ha provato preoccupazione per Harry quando ha notato che la storia con Meghan Markle stava bruciando le tappe. Il suo era solamente un interessamento fraterno, a fin di bene. Ma ha creato l’effetto contrario. Harry ha provato, infatti, fastidio per il controllo di William e ha creduto che non fosse d’accordo col matrimonio.

Gli equilibri familiari scricchiolano

La tesi si sposa con altre versioni. In particolare, Colin Campbell, sempre biografa reale, ritiene che proprio l’influenza di Meghan abbia generato la frattura. La scrittrice sostiene che Harry è completamente sedotto dalla Markle, abile ad affascinarlo e cambiarlo. Per ora i media hanno sempre preso di mira la rivalità tra Kate Middleton e Meghan Markle.

Così diverse, che proprio non riuscirebbero ad andare d’accordo. L’ex attrice (nota soprattutto per aver recitato diverse stagioni nella serie TV Suits) non vuole, in alcun modo, venir meno ai privilegi guadagnati come celebrità. Insomma, intende condurre una vita a forte connotazione mondana, atteggiamento che contrasta con la più riservata Kate.

Proprio due mondi lontani nel modo di approcciarsi all’esterno. Sugli attriti che coinvolgono il principe William e Harry non se ne era finora mai parlato. A questo punto si attende una smentita ufficiale oppure ulteriori indizi probatori che dimostrino la tesi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!