Michelle Hunziker choc, la drastica decisione sulle figlie: ‘Siete inutili…’

Michelle Hunziker e l’inutile polemica social per la sua servitù

Ieri mattina Michelle Hunziker non ha avuto un bel risveglio. Il motivo? Partiamo dall’inizio. Qualche giorno fa la soubrette svizzera aveva girato un filmato a casa sua e successivamente pubblicato su Instagram. La donna ha immaginato di essere ancora al Teatro Ariston di Sanremo scendendo le scale. Ma a riportarla alla realtà i suoi collaboratori domestici che si sono avvicinate a lei, dicendo questo:

“Le sue figlie l’aspettano nella vasca. Butto la pasta”.

Michelle Hunziker cancella da Instagram il video incriminato

Video che non è piaciuto assolutamente a diversi utenti. In tanti, infatti, si sono riversati sotto il post di Michelle Hunziker per criticare quest’ultima. Sono arrivati commenti di ogni genere, certi anche molto offensivi. Eccone alcuni:

“Sarai pure simpatica, ma c’hai pure un sacco di soldi”;“Manca solo ‘Ciao povery’“; “Anch’io vorrei essere interrotto dalla servitù“.

Il giorno seguente la moglie di Tomaso Trussardi si è accorta della polemica inutile e sterile prendendo una drastica decisione: cancellato il filmato da Instagram. Subito dopo, però, la madre di Aurora Ramazzotti ha postato una Storia su Instagram dove mostra una scimietta e il seguente messaggio:

“Questa è la mia faccia stamattina quando ho letto le solite, inutili polemiche. Ipocrisia senza confini”.

L’intento originario della Hunziker in quel filmato sembra infatti che fosse quello di vendere per beneficenza l’abito indossato nel filmato. (Continua dopo la foto)

La soubrette svizzera come Sonia Bruganelli

A quanto pare agli internauti non piace e non sopporta per niente l’ostentazione della ricchezza da parte dei personaggi dello spettacolo, anche se in questo caso quella della Hunziker era in forma ironica. In questo campo ne sa qualcosa Sonia Bruganelli, la consorte di Paolo Bonolis, che spesso su Instagram pubblica video e foto di lei e i suoi figli in jet privati, oppure con oggetti costosissimi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!