Un giardino ombroso

Passeggiando per un sottobosco molto ombroso e umido; data la poca luce solare filtrante in quella fitta vegetazione; 
si puo' rimanere stupiti della  miriade di quantità di tipologie di specie arboree basta sapere osservare 
E' davvero meraviglioso vedere quanto possono resistere e condividere insieme quella condizione che spesso errando si considera svantaggiosa x un giardino.
Un giardino rivolto a nord che prende poche ore di sole non per forza deve essere un giardino poco rigoglioso o triste.
Necessità solo molta progettazione a livello di scelte arboree per poi poter donare sorprese inaspettate 
Io personalmente ho una passione viscerale x le Felci, le Ortensie e le Hoste
Queste tre tipologie di piante sono davvero poco amanti del sole ardente e prediligono di gran lunga l'ombra e la mezz'ombra 
Sono davvero spettacolari sia durante la fioritura primaverile che durante l'arrivo dell'autunno e trovano agio in una zona priva di luce solare diretta in tutto l'arco della giornata.
Il genere delle Hydrangee ortensie comprende diverse specie di piante legnose arbustive (sono molto diffuse nelle regioni orientali dell'Asia.)
imageLa caratteristica di questa pianta sono i fiori, riuniti in infiorescenze sfericheo o a pannocchie, la fioritura delle ortensie puo' essere di diversi colori, dal bianco al rosso, rosa, azzurro e indaco.
Le Felci sono prive di fiori ma molto eleganti nelle foglie e nel portamento, le Hosta sono invece delle fantastiche piante erbacee che crescono benissimo sia in piena terra che in una fioriera su di un terrazzo. Donano una fioritura bellissima e sofisticata portata da alti steli per spiccare al di sopra della folta massa fogliare.
Un giardino ombroso può davvero regalare sorprese inaspettate, serve solo molta passione nella scelta delle piante per poi poter ammirare le sorprese inaspettate di ciò che abbiamo creato.
 Elena Meggiorin
www.ellendesign.it


Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Articolo precedenteBarbara Durso e le falsità per fare spettacolo
Articolo successivoPechino Express 3: facciamo il punto della situazione!
Laureata in Industrial Design presso il Politecnico di Milano come Garden-Designer inizia a lavorare presso studi ed aziende florovivaistiche gestendo progetti sia per clienti pubblici che privati.Tuttora collabora con diverse realtà; aziende e professionisti di settore come progettista , garden designer ,supporto di fotosimulazioni e "green marketing " e garden shopper"Ricerca sempre nei progetti di giardini, terrazzi ed aree verdi, un eleganza formale accompagnata da un’alta personalizzazione e la fusione perfetta tra la bellezza della natura e la funzionalità e l'accoglienza, trasformando gli spazi verdi in luoghi di armonia e benessere.""Amo costruire i giardini, terrazzi e le aree verdi passo passo assieme ai miei clienti, instaurando una relazione per conoscere, capire e interpretare i loro desideri e trasformarli in realtà. Cerco, sin dal primo sopralluogo, i dettagli discordanti e gli elementi che possono disturbare, per poi giocare ad elevarli a punti di forza." Attività: Progetti del verde, (giardini e terrazzi privati - verde aziendale allestimenti) Realizzazione di Fotosimulazioni per professionisti. Realizzazione allestimenti per eventi . organizzazione Fiere di settore Realizzazione scenografie, stand e allestimenti Coordinazione e realizzazione attività di comunicazione marketing. Green Marketing Graden shopper consulenza su arredi e strutture per l'esternoarticoli di settore green