Influenza, aggiornamento bollettino Influnet ultima settimana: 431 casi gravi, 78 persone morte

Influenza aviaria a Castel Volturno: i sintomi, a cosa prestare attenzione

Influenza 2019: Stando al rapporto influnet dell’Istituto superiore di Sanità risultano 431 i casi gravi segnalati dall’unzio della sorveglianza epidemica, ovvero da ottobre 2018 ad oggi, tra cui si segnalano 7 donne in gravidanza e 78 persone decedute a causa delle complicanze derivanti dall’influenza. Sono questi i dati aggiornati del nuovo bollettino Influnet curato dall’Istituto Superiore di Sanità. Nello specifico questi dati si riferiscono ai casi di influenza nella settimana che va dal 4 al 10 febbraio 2019.

Casi gravi a causa delle complicazioni per patologie pregresse

Riguardo ai casi gravi, il 61% di questi interessa il sesso maschile. Inoltre il 75% dei casi ha riguardato persone di età pari o superiore ai 50 anni. Nell’82% dei casi gravi e nell’85% delle persone decedute risultava la presenza di un rischio preesistente all’insorgenza della influenza.

Inoltre l’82% dei casi non risultava vaccinato. Le persone decedute presentavano patologie che hanno aggravato fatalmente i sintomi dell’influenza. In particolare si tratta di soggetti che soffrivano di pregresse malattie, quali patologie cardiovascolari, respiratorie a carattere cronico, patologie tumorali, diabete, obesità. In caso di patologie preesistenti una delle complicazioni più temute dai medici che può dare l’influenza, è rappresentata dalla polmonite.

Influnet: dati ultima settimana

Intanto stando ai dati influnet relativi all’ultima settimana presa in considerazione che va  dal 4 al 10 febbraio, risulta che il numero dei casi segnalati è stato pari a 771mila. In totale, invece, dall’inizio della sorveglianza i casi in tutto sono 5.276.000.

Sempre sul rapporto Influnet diramato dall’Istituto Superiore di Sanità, si può leggere che dopo che è stato raggiunto il picco stagionale nella scorsa settimana, il numero dei casi di influenza comincia a subire un decremento. In particolare il livello di incidenza si assesta a 14,1 casi per 1000 assistiti. Questo calo di incidenza risulta più sensibile nei bambini sotto i cinque anni di età.

Tra le Regioni che invece risultano maggiormente colpite dal virus influenzale, figurano Lombardia, l’umbria, le Marche e l’Abruzzo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!