Gemma Galgani umiliata: “non dire come ti chiami, sei la peste!’

Gemma Galgani

Nell’ultimo settimanale di Uomini e Donne Magazine, nella rubrica curata da Gemma Galgani, la storica dama torinese del Trono over si è lasciata andare ad alcuni dettagli della sua vita. In questo spazio a lei dedicato l’ex di Giorgio Manetti parla della sua famiglia e di quello che le è accaduto in passato. Nel nuovo numero la piemontese ha fatto una clamorosa rivelazione che di sicuro stupirà tutti i lettori del periodico. Ma cosa ha detto di così sensazionale? Per scoprirlo vi consigliamo di leggere l’intero articolo.

Gemma Galgani racconta il suo primo giorno di scuola

All’interno della rubrica su Uomini e Donne Magazine, Gemma Galgani ha raccontato di aver trascorso un’infanzia turbolenta per via de suo carattere. La dama del parterre senior di Uomini e Donne ha fatto molto penare i genitori. Per la prima volta ha parlato del suo primo giorno di scuola rivelando la sua preoccupazione (dato che non era mai andata nemmeno all’asilo). Ad essere ancora più in ansia, suo padre che con poche parole ha detto:

Non dire che ti chiami Gemma Galgani, peste bubbonica!

Inoltre, Gemma ha spiegato anche quanto amasse l’odore dei quaderni e dei colori e ancora oggi ne ricorda il profumo.

La magia dei pastelli e dei colori mi ha accompagnata negli anni

Gemma Galgani e il rapporto con il cibo: l’olio di fegato di merluzzo come ricostituente

Gemma Galgani ricordando quei tempi passati tra i banchi di scuola, l’amore per i pastelli e lo studio, ha spiegato anche di non aver mai avuto un buon rapporto con il cibo. All’epoca, le merendine non esistevano, ma la madre riusciva a prepararle qualcosa di sostanzioso. Prima di andare a scuola, ogni mattina le veniva preparato l’olio di fegato di merluzzo, considerato in quegli anni un ottimo ricostituente:

‘Bevilo ti fa tanto bene…, diceva mia madre’.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!