Barbara D’Urso mostra le mutandine: incidente bollente della conduttrice di Pomeriggio 5 (Foto)

Barbara d'Urso

Barbara D’Urso è il siparietto con Silvio Berlusconi

Ieri pomeriggio su Canale 5 è andata in onda una nuova puntata di Domenica Live, il contenitore televisivo condotto da Barbara D’Urso. Dopo il talk Lady Cologno ha aperto una lunga finestra politica invitando in studio il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi.

Quest’ultimo ha affrontato diversi temi in vista della campagna elettorale per le regionali e le europee. L’ex Presidente del consiglio ha parlato dell’alleanza impossibile tra Lega Nord e Movimento Cinque Stelle, considerando i grillini come dei bambini dell’asilo e rovina del nostro Paese, quindi secondo lui gli italiani che devono aprire gli occhi.

Ma durante l’intervista c’è stato anche un divertente siparietto con Barbara D’Urso quando il suo intervento è durato più del dovuto, ovvero ha sforato i tempi. A quel punto il Cavaliere ha replicato così alla conduttrice napoletana:

“Ci sono dei momenti in cui la libertà e la democrazia valgono molto di più della pubblicità”.

Barbara D’Urso e la foto piccante su Instagram

Questa mattina, invece, Barbara D’Urso ha pubblicato, come al solito, su Instagram, il post dove ringrazia tutti i suoi follower per l’affetto che le hanno dimostrato ieri. Lady Cologno, inoltre, ha dichiarato che il suo programma Domenica Live è stato stato il più seguito in quella fascia oraria, arrivando a sfiorare picchi del 18% di share.

Accanto alla didascalia, la conduttrice partenopea ha messo uno scatto davvero sensuale che la raffigura in tutta la sua bellezza. Nel dettaglio si vede la donna sdraiata sul letto con una gamba alzata mostrando parte della biancheria intima. Naturalmente la foto in questione ha provocato una serie di polemiche.

Oltre a consigliarle di coprirsi perché ormai ha una certa età, degli utenti le hanno dato della falsa. Il motivo? Secondo quest’ultimi gonfia gli ascolti tv del suo contenitore domenicale. Ecco l’immagine messa sul social:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!