Bimbo di 5 mesi ridotto in fin di vita: genitori vegani lo nutrono solo con patate

Neonato spina bifida

Un bimbo di 5 mesi nutrito solo a base di patate. A causa di questa alimentazione assolutamente carente il piccolo si è sentito male. I medici hanno riscontrato una grave carenza nutrizionale. Così è stato scoperto che i genitori hanno nutrito il figlio solo con delle patate, in quanto vegani. La notizia è stata riportata dal Daily Mail.

Genitori vegani condannati per maltrattamento

I fatti si sono verificati a Titsuville, in Florida. I medici che gli hanno prestato le prime cure, hanno trovato il bambino in pessime condizioni: a causa del grave stato di carenza nutrizionale presentava ossa sporgenti, occhi incavati. La debolezza gli impediva di eseguire anche i movimenti più semplici.

In particolare i medici hanno sottolineato che i valori di calcio nel sangue erano ai limite della sopravvivenza. Stando a quanto si apprende, Robert Buskey di 31 anni e Julia French di 20 anni, i genitori incuranti del parere dei medici, hanno continuato a nutrire il figlio con una sorta di purè di patate, preparato secondo una ricetta trovata su internet.

Il piccolo reagisce alle cure

La buona notizia è che il bambino pare che stia reagendo positivamente alle cure. I genitori invece si trovano entrambi detenuti nella prigione della contea di Brevard, in attesa che prenda avvio il procedimento giudiziario a loro carico.

Dieta vegana: cos’è

Chi aderisce alla dieta vegana, come i vegetariani, non mangia carne o pesce, ma a differenza di questi ultimi, non assume neanche gli alimenti di origine animale. Pertanto non può rientrare in questo tipo di dieta il consumo di prodotti lattiero-caseari, miele, uova. E in effetti più che di uno specifico regime alimentare si potrebbe parlare proprio di uno stile di vita.

Ad esempio in genere i vegani sono soliti impegnarsi in attività sociali volte alla difesa del pianeta e alla promozione di politiche ambientali maggiormente ecocompatibili. Da un punto di vista strettamente nutrizionale questo tipo di dieta espone a una carenza da vitamina B12.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!