Brigitta Boccoli: cicogna in arrivo a 46 anni

Brigitta Boccoli

Per Brigitta Boccoli è in arrivo la cicogna

Brigitta Boccoli è incinta, per la showgirl è in arrivo una bellissima cicogna a ben 46 anni. Qualcuno la critica, qualcuno invece la ammira per il coraggio di voler affrontare una gravidanza alla sua età.

Il marito Stefano Nones Orfei invece è orgoglioso e felice di annunciare l’arrivo di un secondogenito che farà compagnia al primogenito Manfredi il piccolo nato nel 2008.

La showgirl ha dichiarato: “Finora non eravamo riusciti a concretizzare il progetto, visti gli impegni lavorativi. Sono sicura che Manfredi accoglierà bene il nuovo bebè”.

Il desiderio di una seconda gravidanza ha accompagnato per lungo tempo la coppia che provava ad avere un secondo bambino dal 2009, adesso il loro desiderio è diventato realtà e lei non vede l’ora di mostrare il suo bel pancione, con soddisfazione e parecchia euforia.

Gravidanza top secret, la coppia custodisce gelosamente le informazioni 

Al momento la coppia ha deciso di non rivelare il sesso del piccolino, anzi a dirla tutta non vuole proprio svelare alcuna informazione circa la gravidanza.

I due sono molto legati, la famiglia è per loro la ricchezza più grande, di conseguenza la condivisione di questa grande gioia sarà sicuramente molto limitata.

Com’è nato l’amore tra il circense e la Boccoli?

Com’è sbocciato l’amore tra Brigitta e Stefano? Sicuramente in pochi lo ricorderanno, ma i due si sono conosciuti durante il reality show “Reality Circus” che venne condotto da Barbara D’Urso nel 2006.

A quei tempi la showgirl era però impegnata con Alessio Di Clemente e proprio durante il reality decise di dirgli addio dopo aver scoperto di essere innamorata del domatore. Da quel momento in poi sono diventati inseparabili, l’amore procede a gonfie vele e continuano a sorridere come dal primo giorno.

Sui social intanto sono iniziate le scommesse e molti pensano che la coppia aspetti una bellissima femminuccia. Che sia maschio o femmina siamo certi che sarà un bebè molto fortunato. 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!