Mahmood sputtanato involontariamente da Ivan Cattaneo: ‘Lui è gay e…’

Mahmood

Ivan Cattaneo si confessa al settimanale Spy

Alcune ore fa è giunta una nuova gaffe sul vincitore della 69esima edizione del Festival di Sanremo, Mahmood. Questa volta a farla è stato il cantautore ed ex gieffino Ivan Cattaneo. Quest’ultimo, infatti, ha recentemente rilasciato una lunga intervista a Spy, il magazine ideato da Alfonso Signorini. Al microfono di Giulio Pasqui, l’artista fatto outing al trionfatore della kermesse canora, pensando che Alessandro avesse rivelato la sua presunta omosessualità.

“A Sanremo non mi è piaciuto Ultimo. Lui deve ammettere a se stesso che la sua non era una canzone bella come quella dello scorso anno. Invece mi è piaciuto Mahmood. Hanno sottolineato il fatto che non sia italiano, ma io invece baderei di più al fatto che lui è gay”,

ha rivelato Cattaneo al magazine di gossip.

Ivan Cattaneo e la gaffe su Mahmood

Nel corso dell’intervista, però, il giornalista Giulio Pasqui ha fatto notare a Ivan Cattaneo che Mahmood non ha detto di essere omosessuale ma ha affermato che per lui fare coming out è un passo indietro. A quel punto l’ex concorrente del Grande Fratello Vip 3 ha risposto così:

“Ahhh beh figurati. Fare coming out significa raccontare la propria personalità, non c’è niente di discriminatorio e non è un passo indietro”.

Il cantautore ha dato la colpa agli attuali discografici che hanno questa idea strana secondo cui se tu dici che sei gay le ragazzine non comprano più i tuoi CD.

“Assurdo. Mi spiace per Mahmood se ha detto davvero questa cosa sui coming out”,

ha concluso Cattaneo al settimanale Spy.

Le dichiarazioni di Mahmood

Qualche settimana fa, prima che partecipasse e vincesse la 69esima edizione del Festival di Sanremo, Mahmood aveva fatto la seguente dichiarazione:

“Io non ho mai detto di essere gay. La mia è una generazione che non rileva differenze se hai la pelle di un certo colore o se ami qualcuno di un sesso o di un altro. Io sono fidanzato, ma troverei poco educata la domanda se ho una fidanzata o un fidanzato. Specificare significa già creare una distinzione”.

Il giovane cantante, inoltre, ha detto che lui non si pone il problema e l’idea stessa del coming out è un passo indietro, perché presuppone il bisogno di dividerci tra etero e omosessuali. E’ come per l’integrazione: queste cose, per la sua generazione, esistono già.

“Se vado a letto con un uomo o una donna non frega niente a nessuno”,

ha detto il trionfato della kermesse sanremese 2019.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!