Lorella Cuccarini, confessione choc: “Ho rischiato di morire”

Lorella Cuccarini

La prima puntata settimanale di Vieni da Me si è aperta con un’ospite d’eccezione: Lorella Cuccarini. A Caterina Balivo la grande artista, celebre per le sue coreografie, ma anche per i successi musicali, svela un inedito retroscena. Che quasi le costava la vita.

Lorella Cuccarini e il preoccupante incidente

Alla Balivo la showgirl racconta un episodio occorso a inizio carriera. Oltre vent’anni fa è stata, infatti, coinvolta in un brutto incidente: dopo una cena insieme all’intero corpo di ballo, Lorella e un amico finirono contro un muretto. La donna si spaccò la testa, picchiandola contro la nuca del guidatore, per un tamponamento in auto.

Ed è così che per parecchio tempo fu costretta a portare una frangetta per mascherare quella ferita che ancora oggi si scorge sul suo volto. Nella puntata di Vieni da Me andata in onda lunedì 25 febbraio, dispesa quindi un aneddoto molto curioso riguardo al matrimonio con Silvio Testi. Pur di tutelare una tappa così fondamentale della sua vita, ha deciso di rendere la serata delle nozze molto diversa rispetto al solito. Una notte da ricordare.

Una tv sempre più globalizzata

Per il grande passo organizzò, in fretta e furia, una grande festa pochi giorni prima del suo compleanno. Come location optò per una rocca vicino Roma e Lorella Cuccarini a Vieni da Me spiega che gli invitati rimasero a bocca aperta dopo che diede il grande annuncio. C’era chi cercava una giacca da indossare all’ultimo minuto. Nel corso della Cassettiera, la Cuccarini si lascia andare pure ad una riflessione riguardo la televisione.

Secondo quanto sostiene, in passato era decisamente più artigianale e meno globalizzata rispetto ai giorni nostri. Un tempo la tv italiana – sottolinea – era solo italiana, perciò esprimeva grandi capacità creative. Oggi come oggi invece i programmi mandati in onda tendono a essere uguali in ogni Paese. Non muove invece alcuna frecciatina nell’interminabile querelle mediatica con la sua acerrima rivale Heather Parisi.

Trenta Ore per la Vita

L’occasione è propizia per lanciare un messaggio sociale. Dal 25 febbraio fino al 17 marzo è attivo il numero solidale 45591 di Trenta Ore per la Vita, iniziativa volta a raccogliere fondi per sovvenzionare progetti in soccorso di donne e madri con la sclerosi multipla. Lorella Cuccarini, in qualità di promotrice della campagna e tra i fondatori dell’associazione, sarà ospite in queste settimane presso numerose trasmissioni per diffondere il nobile messaggio.

Il traguardo fissato è istituire in 50 città una rete di protezione rivolta ai casi più gravi. Nel talk show pomeridiano in onda su Rai 1 asserisce che metteranno a disposizione un team di specialisti, come psicologici e legali, ma anche terapisti occupazionali e volontari, che diano supporto alle giovani madre nella vita quotidiana.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!