Gianluca Vacchi, arrivano i Carabinieri: c’è un ippopotamo in casa

Gianluca Vacchi
Gianluca Vacchi

Gianluca Vacchi è tornato con un’altra delle sue. Il famoso imprenditore, divenuto ancora più famoso grazie ai contenuti che pubblica sui suoi social, è finito nel mirino del gossip. Vacchi, infatti, un po’ di tempo fa ha pubblicato un video su Instagram in cui si riprende mentre fa colazione.

Dopo pochissimo tempo, però, l’inquadratura si allarga e sullo sfondo appare nel giardino di casa di Gianluca Vacchi un ippopotamo. Il video è divenuto così virale al punto da pervenire anche nelle mani dei carabinieri, i quali, questa mattina, si sono precipitati a casa dell’imprenditore.

Il video dell’ippopotamo in casa di Gianluca Vacchi

Gianluca Vacchi non riesce proprio a non far parlare di sé. I contenuti che pubblica sul suo profilo Instagram, infatti, riescono sempre a suscitare molto scalpore. Questa volta, però, ad infiammare l’opinione pubblica è stato un video molto particolare che è costato a Vacchi la visita dei carabinieri. Il video in questione, come già anticipato, riprende Gianluca Vacchi intento a fare tranquillamente colazione.

Quando, però, l’inquadratura si allarga, sullo sfondo appare un ippopotamo. L’imprenditore, allora, chiede all’animale se ha fame. Dopo pochissimo prende delle mele e va in giardino. A quel punto, Gianluca Vacchi inizia a lanciare nelle fauci dell’ippopotamo delle mele. Ad ogni boccone, il protagonista del video accarezza il muso dell’animale. Tale video, nel giro di pochissimo tempo, ha fatto il giro del web ed ha ottenuto quasi 6 milioni di visualizzazioni e innumerevoli commenti.

Intervengono i carabinieri

Il video in questione risale a un po’ di tempo fa. Ad ogni modo, questa mattina i carabinieri hanno deciso di effettuare un sopralluogo nella residenza dell’imprenditore emiliano. I carabinieri hanno, infatti, aspettato che l’uomo rientrasse da un viaggio per fargli qualche domanda. Al loro arrivo, però, dell’ippopotamo non c’era nemmeno l’ombra, per cui Gianluca Vacchi ha iniziato a spiegare la vicenda. L’imprenditore ha rivelato che l’animale gli fosse stato prestato da un suo amico solo per qualche giorno. La persona in questione, infatti, avrebbe chiesto a Vacchi di badare all’ippopotamo in occasione della sua assenza.

Inutile dire, dunque, che il web è insorto contro Gianluca Vacchi chiedendo di riportare l’ippopotamo nel suo habitat naturale. Il freddo della città bolognese, infatti, non giova certamente alla salute dell’animale che è abituato per natura a tutt’altri contesti. Su questo, naturalmente, indagheranno a fondo i carabinieri dal momento che l’ippopotamo è una specie protetta e pericolosa. Per questo motivo, detenere tale animale significa dover rispettare delle regole molto ferree che vietano la possibilità di spostarlo senza autorizzazioni della Prefettura.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!