Replica La Porta Rossa 2, la terza puntata in streaming: Piras è morto

Replica La Porta Rossa 2, la terza puntata in streaming: Piras è morto
Replica La Porta Rossa 2, la terza puntata in streaming: Piras è morto

La terza puntata de ‘La Porta Rossa 2’ è andata in onda mercoledì 27 febbraio su Rai Due alle 21:20 circa. Chi non ha potuto guardarla in chiaro per svariati motivi, niente panico. La replica del quinto e sesto episodio è già disponibile in streaming online.

La Porta Rossa 2: dove e quando rivedere la replica della terza puntata

La replica della terza puntata della seconda stagione de ‘La Porta Rossa’ è già disponibile sulla piattaforma On Demand della Rai. Accedendo al sito gratuito ‘RaiPlay.it’, è possibile rivedere, oltre la puntata trasmessa mercoledì 27 febbraio su Rai Due, anche gli episodi andati in onda nelle settimane precedenti.

Scaricando l’omonima applicazione è possibile rivedere, in qualsiasi momento della giornata, la terza puntata tramite tablet oppure smartphone. Inoltre, sulla piattaforma On Demand della Rai, c’è un archivio contenente anche gli episodi della prima stagione (sottotitolati in italiano) e i contenuti extra della fiction crime-fantasy con protagonista Lino Guanciale nei panni di Leonardo Cagliostro.

La Porta Rossa 2: riassunto della terza puntata

Nel quinto episodio, il tirapiedi ha condotto Vanessa nel ‘covo’ di Patrizia Durante, la quale le ha chiesto di poter parlare con il defunto Raffaele. Nel corso di una finta seduta spiritica, la signora Durante ha accennato qualcosa sulla confraternita Fenice. Intanto, la medium ha scoperto che Fabrizio, il cameriere che lavora nel locale di sua madre, vede e parla con i morti che non hanno varcato la porta rossa. Stanca dell’atteggiamento ostile del commissario Paoletto nei suoi confronti, Stella ha chiesto all’ispettore Jamonte di trasferirla in un altro reparto.

La Porta Rossa, la morte drammatica di Piras

Nel sesto episodio, il fantasma Cagliostro ha scoperto che la giornalista Lucia sta indagando sulle attività illegali della confraternita Fenice. Leonardo l’ha pedinata fino alle Grotte Giganti ma Vanessa lo ha invocato proprio nel momento cruciale. La giornalista è stata spinta violentemente giù dalle scale mentre la medium e sua madre hanno rischiato di morire a causa della vendetta del fantasma Alessandro. Dopo essere stato inserito nel registro degli indagati, il sostituto procuratore Piras è stato trovato senza vita sulla vasca idromassaggio di casa sua. Per non andare in Questura, Anna ha fatto perdere le proprie tracce alla polizia.
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!