Film da morire! I cinque film che hanno ucciso gli spettatori deboli di cuore

I film possono scatenare emozioni davvero intense: ci fanno ridere, piangere, soffrire, spaventare. In alcuni casi, però, i livelli di adrenalina e stress raggiunti dal nostro organismo durante la visione di scene clou si sono rivelate fatali per gli spettatori deboli di cuore… o per coloro che hanno avuto la sfortuna di dividere la sala del cinema con qualche folle.

Il quotidiano Il Mattino ha riportato cinque incredibili storie realmente accadute collegate ad altrettanti film molto apprezzati dal pubblico. Ecco la Top 5 dei “killer movie”:

1. The Twilight Saga: Eclipse. Un ragazzo di 23 anni, Damian Anthony Smythe, è morto nel 2010 mentre assisteva alla proiezione del terzo capitolo della saga di vampiri in un cinema di Wellington (New Jersey). Secondo i testimoni, Smythe, arrivato al cinema ubriaco, sbatté la testa sulla poltrona davanti alla sua e perse i sensi. L’autopsia rivelò che morì per intossicazione alcolica.

Eclipse
The Twilight Saga: Eclipse

2. Un pesce di nome Wanda. Commedia ricca di scene tanto esilaranti quanto mortali. Nel 1989, durante la scena in cui al personaggio Ken Pile – interpretato da Michael Palin – vengono infilate delle patatine nel naso, un audiologo danese, Ole Bentzenm, rise così forte da andare in iperventilazione. Morì d’infarto nel cinema.

Un pesce di nome Wanda
Un pesce di nome Wanda

3. Avatar. Un uomo taiwanese di 42 anni, Cuo, che soffriva di sbalzi di pressione sanguigna, ebbe un ictus durante la visione del film premio Oscar, morendo a causa di un’emorragia cerebrale. Troppi effetti speciali?

Avatar
Avatar

4. Lone Survivor. In un cinema di Tampa (Florida), Chad Oulson e la moglie di Nicole stavano guardando il film ambientato in Afghanistan. Un poliziotto in pensione di 71 anni, Curtis Reeves, disturbato dai continui sms che Oulson inviava durante la proiezione, gli sparò uccidendolo sul colpo.

Lone Survivor
Lone Survivor

5. La passione di Cristo. Peggy Smith, una donna di 56 anni responsabile di due stazioni radio in Kansas, si emozionò a tal punto durante la scena della crocifissione di Cristo – interpretato da Jim Caviziel – da morire pochissimo tempo dopo, rendendo vano l’intervento dei soccorsi.

Passione
La passione di Cristo

Forse può interessarti anche: Jennifer Lawrence, dopo lo scandalo arriva la love story con Chris Martin.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!