Diletta Leotta aspramente criticata da una collega: “Sei una poco…”

Diletta Leotta

Poca solidarietà femminile

Diletta Leotta aspramente criticata dalla collega Paola Ferrari. Entriamo nel dettaglio della vicenda. Diretta e pungente come sempre, Paola Ferrari non risparmia qualche critica alla collega Diletta Leotta, accusata di essersi rifatta seno e lato B.

A 58 anni la Ferrari è ancora sulla cresta dell’onda. Professionalità, bellezza e un carattere di ferro le hanno consentito di diventare uno dei volti più amati di Rai Sport, facendosi strada in un ambiente prettamente maschile. Sulle sue orme tante altre Lady dello sport, da Ilaria D’Amico, sino a Diletta Leotta, che però non sembra incontrare molto il favore della giornalista. Insomma, la solidarietà femminile, sembrerebbe essere cosa remota e poco accreditata.

Paola ‘pungente’

Purtroppo Diletta Leotta è stata aspramente criticata dalla collega Paola Ferrari. Ma non è la prima volta che Paola Ferrari rilascia dichiarazioni pungenti su una vip. Qualche tempo fa la giornalista era stata protagonista di un’accesa polemica con Belen. Ospite del programma Non Disturbarecondotto da Paola Perego, aveva parlato così della Rodriguez.

“Bella, furba, ricca. Io l’ammiro perché più furbe non ne fanno. Io dovevo nascere così. Se tu riesci ad avere un successo di questo tipo assolutamente priva di ogni goccia di talento vuol dire che sei intelligente e brava. Un consiglio? – aveva concluso -. Continuare così, trovare l’uomo giusto, mettere via più soldi possibili e aprirsi una fattoria”.

Da sempre il volto del giornalismo sportivo al femminile, Paola Ferrari dimostra di avere spirito critico nei riguardi delle colleghe.

Il grande successo

Anche se Diletta Leotta è stata aspramente criticata dalla collega Paola Ferrari, non si perde d’animo. La giornalista sportiva di Sky Sport e Dazn, nonostante abbia ricevuto queste critiche, va avanti per la sua strada con l’umiltà che la contraddistingue da sempre. Insomma, la seguitissima ed amata Leotta, sa come farsi amare dal pubblico maschile e femminile.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Franco Cellini: