Dormire di più nel weekend non ci restituisce il sonno perduto

Sonno ore perdute

Dormire un maggior numero di ore nel weekend non ci aiuata a recuperare le ore di sonno perdute nel corso della settimana. Insomma non vi è alcuna compensazione, per cui le ore di sonno recuperate nel fine settimana non sono ristorative come ci si aspetterebbe. Sono questi i risultati di uno studio condotto dall’Università del Colorado pubblicato sulla rivista Current Biology.

Ore di sonno nel weekend non ci fanno recuperare il sonno perduto

I ricercatori in particolare hanno studiato le conseguenze a livello metabolico della mancanza di sonno. In questo senso hanno analizzato le ore di sonno di 36 giovani americani in perfetta salute. Ad un gruppo è stato chiesto di dormire 9 ore per notte, a un secondo gruppo 5 ore per notte, mentre un terzo poteva dormire 5 ore per notte e quante ne voleva nei weekend. Dopo 10 giorni hanno studiato in che modo le ore di sonno così suddivise potessero avere effetto sul metabolismo dei partecipanti.

Nei due gruppi a cui era stato chiesto di dormire per 5 ore per notte, i ricercatori hanno osservato un aumento nel consumo di spuntini fuori orario nel corso della notte. I volontari che invece hanno potuto recuperare qualche ora di sonno nel fine settimana, hanno consumato meno snack, ma a partire da lunedì con la ripresa del sonno per 5 ore ogni notte, hanno ricominciato di nuovo a consumare pasti fuori orario.

Questo comportamento ha comportato l’aumento di qualche chilo di troppo. In entrambi i gruppi, i ricercatori hanno anche verificato la comparsa di una forma di insulino-resistenza che predispone a sindrome metabolica, diabete e obesità.

Sonno: quante ore bisogna dormire?

A detta degli esperti, per evitare squilibri che possano portare a un aumento del rischio di sviluppare problemi metabolici, non bisognerebbe dormire meno di sette ore a notte ogni giorno della settimana, inclusi quindi anche i weekend.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!