Letto disfatto e in disordine? Aiuta a combattere le allergie

Rifare il letto la mattina è una delle faccende domestiche più odiate in assoluto. Lo dimostrano numerosi studi e sondaggi condotti su campioni di popolazione adulta e, in particolare, è detestato dagli studenti. Non si tratta solo di sciatteria: a volte manca la voglia, sì, ma più spesso è il poco tempo a disposizione a non consentire di rimettere a posto il nostro giaciglio prima di uscire per andare a scuola o all’università.

La vostra mamma vi urla dietro se lasciate le lenzuola in disordine? Niente paura, da oggi potrete risponderle in maniera esperta e SCIENTIFICA! Ebbene sì, miei cari lettori, uno studio condotto dalla Kingston University di Londra ha  scoperto che al mattino lasciare coperte e lenzuola buttate alla rinfusa sul materasso aiuta a tenere a bada la proliferazione degli acari della polvere. Tanto meglio se soffrite di allergia, vostra mamma non potrà che darvi ragione!

Lo studio condotto da questa università ha dimostrato come un letto disfatto sia un luogo del tutto inadatto alla proliferazione dei tanto odiati acari poiché non è un luogo umido, a differenza di un letto che viene sistemato appena svegli, le cui lenzuola e coperte mantengono il calore sviluppato dal nostro corpo durante la notte e creano un terreno fertilissimo per la proliferazione degli acari.

Lo studioso responsabile della ricerca, il dottor Pretlove, afferma che non rifacendo il letto “gli acari si disidratano e muoiono più facilmente”. Assicura quindi, forte dei suoi studi scientifici, una sicura diminuzione degli acari attraverso questo metodo che, oltre a migliorare la questione allergie, farà risparmiare agli Inglesi (e non solo a loro!) quasi 700 milioni di sterline l’anno usati dal sistema Sanitario per le cure antiallergiche.

Le mamme e i coinquilini maniaci dell’ordine non avranno più scuse per rimproverarvi: non siete disordinati, state solo uccidendo colonie di acari!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!