Calcio: A rischio i mondiali in Qatar. Rinvio all’inverno?

mondiali-qatar-inverno
Per la prima volta i mondiali potrebbero giocarsi in inverno a causa del clima torrido estivo del Qatar

Negli ultimi anni il Qatar è diventata una delle potenze più importante a livello mondiale, tanto che nel 2022 sarà il paese ospitante dei mondiali di calcio che la prima volta si disputeranno in medio oriente.

Tuttavia il regolare svolgimento di questa competizione è messa a rischio dal torrido clima che ogni estate si abbatte sul paese medio orientale. A parlare di questo pericolo è Theo Zwanziger, ex presidente della federcalcio tedesca e membro dell’esecutivo FIFA.

Zwanziger ha dichiarato che secondo lui i mondiali in Qatar del 2022 non si disputeranno perché gli stessi medici hanno detto che non hanno intenzione di assumersi la responsabilità di fare giocare una competizione così importante con tali condizioni climatiche. Non è la prima volta che questa questione viene messa in evidenza, tanto che, dopo l’assegnazione avvenuta nel 2010, i responsabili dell’organizzazione del mondiale in Qatar avevano promesso di costruire stadi coperti con impianti di raffreddamento al loro interno. Secondo molti, però, questo provvedimento non è sufficiente a risolvere il problema del clima che nel periodo estivo raggiunge anche quote di 50 gradi: infatti le conseguenze di questo clima torrido non coinvolgerebbero soltanto i calciatori che giocheranno le partite, ma anche tutte le persone che nel 2022 affluiranno il catarro.

La FIFA non ha ancora preso provvedimenti ufficiali in merito, ma nei prossimi giorni tutti gli organi della più importante associazione calcistica si riuniranno nella sede di Zurigo e discuteranno di vari argomenti come il doping, gli sponsor mondiali, i mondiali in Russia del 2018 e quelli qatarioti appunto.
Nei giorni scorsi, il segretario generale della FIFA Jerome Valcke è intervenuto ai microfoni dei giornalisti e ha dichiarato che durante i prossimi consigli della FIFA verrà proposta una variazione del calendario 2018-2022 .
Questa modifica consiste nel far disputare i mondiali di calcio in un periodo compreso tra novembre e dicembre anziché tra giugno e luglio.
Per la prima volta nella storia del calcio, la massima competizione mondiale potrebbe essere giocata nel periodo invernale.
Nei prossimi giorni sono attesi ulteriori sviluppi.
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!