Con la pasta : Più aromi e meno sale

Sapore fresco, minerali, vitamine e oli essenziali: così le erbe di primavera possono arricchire e rendere più sane e digeribili le nostre pastasciutte. Veloci da preparare, i condimenti a base di aromi freschi che ci regala la primavera, a cominciare dal basilico, favoriscono il controllo del sodio e prevedono l’olio a crudo, che esalta il valore salutare della pasta risultando anche più leggero dei grassi cucinati.

– Le erbe aromatiche sono dei buoni digestivi ?

Basilico e salvia, soprattutto, sono calmanti, digestivi, diuretici. La salvia, per i fitoestrogeni che contiene, è anche antisudorifera e viene utilizzata anche per calmare le scalmane. Inoltre ha proprietà sbiancanti per i denti. Tuttavia, per godere delle proprietà delle erbe aromatiche bisognerebbe consumare una maggiore quantità preparando infusi ad hoc.

Ruchetta e scarola fanno bene ?

I principi attivi che le rendono amarognole esercitano un’efficace azione depurativa, la ruchetta a foglie verdi è ricca di calcio, ferro e vitamina C mentre la scarola ha molte fibre.

– Mortaio o mixer ci sono controindicazioni?

Quando si preparano, per esempio i pesti usando il frullatore bisogna stare attenti a non azionare una velocità troppo forte per troppo tempo, altrimenti si massacrano e disperdono i benefici oli essenziali e i principi nutritivi contenuti negli ingredienti. La velocità della lama produce calore, alterandone il contenuto. Il mortaio per la realizzazione del pesto è la scelta ottimale, anche se scomodo, poco pratico.

Oltre alla pasta e ai sughi aggiungete le erbe anche nelle frittate, sono ottime con la cipolla, caciocavallo e alici ; Crespina, patate e sedano ; raperonzolo, peperoncino, pomodori e basilico. Mentre con pimpinella e balsamina la zuppa di fagioli ha un profumo davvero irresistibile.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!