Spray nasale contro la depressione: che cos’è l’esketamina

Uno spray nasale è stato approvato negli Usa per il trattamento della depressione. La Food and Drug Administration (Fda), ha autorizzato l’introduzione di  un nuovo farmaco per gli adulti depressi che non hanno risposto al trattamento con altri farmaci anti-depressivi. Ma andiamo a considerare nel dettaglio come funziona questo spray e quali sono le modalità di somministrazione del farmaco.

Spray nasale per la depressione: come funziona

Il nuovo farmaco è stato sviluppato dalla società farmaceutica Janssen, che fa parte della Johnson & Johnson. A differenza degli altri anti-depressivi per i cui effetti bisogna attendere anche diverse settimane, è effiace già entro poche ore. Questo spary nasale è a base di esketamina, che chimicamente è simile alla ketamina, un farmaco analgesico talvolta usato impropriamente come droga.

A differenza dei farmaci anti-depressivi tradizionali, l’esketamina non agisce andando ad inibire selettivamente la ricaptazione della serotina. In sostanza gli anti-depressivi in uso fanno sì che la serotonina nota anche come “ormone del buonumore” resti più a lungo nel cervello. L’esketamina invece agisce in maniera diversa: attiva un recettore del glutammato, ovvero il recettore Ampa. Si ritiene che questo meccanismo d’azione possa avere un effetto anti-depressivo.

Spray nasale anti-depressivo: modalità di utilizzo

Lo spray nasale si utilizzerà in combinazione con un farmaco anti-depressivo orale. Un medico moniterà tutta la procedura per assicurare la massima sicurezza per il paziente. Il farmaco potrà essere somministrato solo ai pazienti con depressione grave, ovvero che non hanno risposto ad almeno due anti-depressivi. Tenuto conto degli effetti collaterali, il paziente una volta rilasciata la struttura certificata presso cui ha assunto il farmaco, non può guidare o comunque utilizzare macchinari pesanti per il resto della giornata.

Depressione: cos’è

La depressione è un disturbo del tono dell’umore. Questa alterazione del tono dell’umore si manifesta con tristezza, solitudine e apatia. Altri sintomi più comuni consistono nell’avere difficoltà di concentrazione e di memoria, disturbi del sonno, perdita o aumento di peso, mancanza o diminuzione del desiderio sessuale.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Marco Troisi: Dottore in giurisprudenza, appassionato bibliofilo, cultore delle belle lettere. Vincitore di concorsi in ambito letterario, i suoi testi sono stati pubblicati in numerose riviste e antologie. Gestisco https://www.news24web.it/, un sito informativo che si propone l'obiettivo ambizioso di raccontare la contemporaneità.