Al Bano Carrisi potrebbe essere in grave pericolo: ‘E’ una minaccia…’

Al Bano Carrisi inserito nella lista nera dell’Ucraina

Arrivano delle pesanti accuse nei confronti di Al Bano Carrisi. Questa volta non ha nulla a che fare il gossip, ma si tratta di qualcosa di molto serio. Oggi, infatti, a Kiev in Ucraina: il Maestro di Cellino San Marco è stato considerato una minaccia per la sicurezza nazionale.

Il Ministero della Cultura di Kiev ha infatti inserito l’ex marito di Romina Power nella lista nera degli individui considerati un possibile pericolo per la sicurezza del Paese. Ma per quale motivo?

Per quale motivo è stato inserito nella lista nera?

La suddetta lista è compilata e aggiornata dal Ministero della Cultura. Quest’ultimo la modifica in base alle richieste del Consiglio di Sicurezza e Difesa nazionale dell’Ucraina, dei servizi di sicurezza ucraini e del Consiglio della televisione e Radio nazionali.

A renderlo noto ci ha pensato l’agenzia Interfax, che ha rivelato anche come nella lista nera ci siano ora ben centoquarantasette persone, tra cui l’artista salentino. Eppure insieme a Romina Power verso gli Anni Ottanta avevano ottenuto un grandissimo successo nell’ex Unione Sovietica. Infatti, proprio in Russia anni fa la storica coppia era tornata ad esibirsi insieme dopo un lunghissimo stop.

Al Bano Carrisi e i rapporti con la Russia

C’è da dire che Al Bano Carrisi è un grande sostenitore di Vladimir Putin, per il quale non ha mai nascosto le sue simpatie politiche.

“Lo sostengo da tempi non sospetti. È un grande. Ha un senso religioso della vita. Ha il pugno di ferro e non ci vedo nulla di male”,

ha dichiarato l’ex marito di Romina Power nel corso di un’intervista. Due anni fa, inoltre, il cantautore di Cellino San Marco fu l’unico artista straniero ad esibirsi alle celebrazioni per il centenario del KGB, alla presenza proprio del presidente russo. Ora, però, questa sua iniziativa potrebbe costargli molto caro.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!